Caldo Eccezionale sulla Penisola Scandinavia

Caldo eccezionale sulla penisola scandinava e sull’Europa del Nord, per l’anomala posizione di un campo anticiclonico con i massimi al suolo e in quota in prossimità del Mare di Barents.

Andrea Corigliano, ci spiega il perchè di queste insolite temperature

Partendo da una temperatura a 850 hPa intorno ai 15-17 °C – cioè da valori che a 1500 metri di quota in questo periodo dell’anno sono tipici delle nostre latitudini – grazie ai di moti di compressione adiabatica che contribuiscono al riscaldamento dei bassi strati sia per effetto dei moti discendenti della figura anticiclonica, sia per effetti locali dovuti a venti di föhn, le temperature massime al suolo hanno raggiunto valori davvero inusuali per queste aree così a settentrione.

Pensate che sulla penisola scandinava le temperature massime di ieri, 18 luglio, hanno raggiunto senza problemi i 28-30 °C, con picchi fino a 32-33 °C.

Per citare un esempio, la cittadina norvegese di Kirkenes (quasi 70° di latitudine nord), che si affaccia sul Mare di Barents, ha registrato nelle prime ore del pomeriggio ben 31 °C: si tratta di un valore che per questa zona è di 15 °C oltre la media climatica del periodo.

Per capire il livello di anomalia, sarebbe un po’ come se Milano a metà luglio registrasse una temperatura massima di 44 °C, cioè di 5 °C superiore al record assoluto appartenente all’agosto del 2003.

Tratto da Tempo & Clima Andrea Corigliano

 

 

 

 

 

Gran caldo anche di notte

Negli ultimi giorni, l’insistenza di questo campo anticiclonico sulla Scandinavia sta condizionando il tempo facendo aumentare di giorno in giorno le temperature diurne, ma anche notturne. Le cosiddette “notti tropicali“, ossia le notti in cui la temperatura non scende mai sotto i 20 gradi, sono arrivate incredibilmente anche in Scandinavia.

da Centro Epson Meteo

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!

Potrebbero interessarti anche...