2018 – Il più Caldo di sempre in Italia

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche – CNR-ISAC ha pubblicato i dati a livello nazionale dell’anno appena trascorso ovvero il 2018.

Dai dati rilevati è emerso che il 2018 è stato l’anno più caldo da quando si effettuano rilevamenti, con un’anomalia positiva di ben +1.58°C.


Il precedente record spettava all’anno 2015 dove l’anomalia fu di +1.44°C

Considerando i 12 mesi dell’anno 2018, 10 di questi sono risultati sopra la media e almeno 1 al di sopra di 1°C.

Anomalia Positiva, quali effetti sulle condizioni meteo?

La singola anomalia del 2018, non ci dice nulla in se per se, va vista nel contesto climatico degli ultimi anni di rilevazione.

Temperatura Media Annuale su scala nazionale
Temperatura Media Annuale su scala nazionale

A quel punto possiamo trarre conclusioni, in merito alla tendenza in atto, ovvero che siamo in presenza di un cambiamento climatico importante.

A livello di effetti, bisogna anzitutto fare una distinzione tra fenomeni globali e fenomeni su scala locale.

E non bisogna confondere il clima con le condizioni meteo, come un quotidiano ha fatto recentemente.

Ma come si fanno a scrivere certe scemenze su un giornale?! Solo #disinformazione #fakenews #giornalisti

Pubblicato da Rete Meteo Amatori su Sabato 5 gennaio 2019

Maggiore calore in atmosfera si potrà tradurre in maggiore energia e possibilità di fenomeni più violenti, oltre ad altri problemi ambientali: siccità, scioglimento dei ghiacci,…

Fonte dati ISAC-CNR

Andrea Pardini

Amministratore Fondatore, Previsore e Developer. Ragioniere, Perito Commerciale e Programmatore Informatico, con la passione per Meteorologia e la Scienza in generale. Attualmente Informatico presso una Web Travel Agency. Si occupa: del mantenimento della strumentazione e del portale web, stesura di articoli ed elaborazione delle previsioni meteo. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!

Potrebbero interessarti anche...