Verso il ritorno dell’Inverno dinamico e freddo

Ben trovati a tutti ci troviamo come detto giorni fa a un cambio di circolazione.

Dopo gli ingressi artici sull’Italia con precipitazioni soprattutto al centro-sud, qualcosa va cambiando.

Vediamo infatti che nel weend la nostra penisola sarà interessata da due fronti atlantici.

Il primo sta passando in queste ore sull’italia centro-settentrionale portando con se piogge tra Lombardia, Emilia, Liguria, Toscana e Lazio (qualche fenomeno isolato sulle isole maggiori).

Neve che torna nell’Appennino settentrionale sopra 1300m. In serata le piogge raggiungeranno anche il Nord-est con nevicate sopra 800-1000m e anche la Campania.

radar piogge della protezione civile delle 13.20 17/01/2019

Venerdì vediamo bene come la depressione scivolerà sul medio-basso Tirreno portando ancora piogge su buona parte del versante tirrenico dalla Toscana(migliora nel pomeriggio) alla Campania.

Qualcosina anche in Calabria tirrenica e sulle isole maggiori. Piogge residue anche al Nord-est in mattinata mentre nella seconda parte di giornata raggiungeranno il medio versante adriatico.

Il tutto sarà seguito da aria fredda polare al Centro-nord con nevicate sull’Appennino settentrionale attorno i 1000m ma in calo in serata sul Mugello fin 500m. Quota neve intorno 1200-1500m sul resto dell’Appennino. Fiocchi in mattinata anche sulle Alpi orientali intorno gli 800m

mappa pressione al suolo per Venerdì

Sabato  la perturbazione atlantica avrà raggiunto lo Ionio quindi porterà residue piogge al Sud mentre il tempo migliorerà altrove. Quota neve in calo sui 700m nel Gargano mentre sui 1000-1200m sul resto del meridione. Temperature in ulteriore calo al centro-nord inferiori ai 10°C nei valori massimi. Qualche nube di passaggio in serata da nord-ovest.

Domenica la seconda depressione atlantica farà il suo ingresso sulle Baleari portando maltempo sorpattutto in Sardegna e nel tirreno centrale(centro-sud) nella seconda parte di giornata. Ancora nevicate attorno i 700-1000m sull’Appennino centrale.

mappa pressione al suolo per Domenica

Tendenza Meteo

A seguire mentre Lunedì avremo ancora instabilità al centro-sud con nevicate a quote collinari sull’Appennino settentrionale, un nuovo impulso polare verrà richiamato tra la Francia e la Sardegna (Martedì-Mercoledì soprattutto) portando a possibili nevicate a bassa quota al Nord e ancora quote di collina al centro dando vita ad una ciclogenesi nel mediterraneo con precipitazioni estese anche al sud italia ma nevicate sui monti.

Insomma l’instabilità del weekend sarà solo l’antipasto di un’Inverno che dal 20 Gennaio porterà precipitazioni più frequenti per la prossima settimana e temperature sotto media.

Maggiore probabilità di nevicate anche a quote relativamente basse. Per dettagli è comunque presto ed occorre pazientare vista la distanza.

anomalie termiche a 1500m per Martedì

Federico Baggiani

Amministratore Fondatore e Previsore. Studente di Scienze Agrarie, finalizzato in tecnico agronomo. Da sempre appassionato di Scienza e soprattutto della Meteorologia. Si occupa della stesura di analisi previsionali a breve-medio termine; articoli di attualità ambientale e climatica. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!

Potrebbero interessarti anche...