Nuovo impulso freddo con instabilità , calo termico e neve

Un vortice di aria fredda isolato dal flusso principale staziona sul sud italia, determinando condizioni di instabilità al meridione e sui versanti adriatici, mentre un temporaneo miglioramento interessa la Toscana e l’Italia settentrionale.

Domani, mercoledì, un altro nucleo di aria fredda artica e instabile in arrivo dalla Scandinavia determinerà un nuovo temporaneo peggioramento anche sulla Toscana.

sguardo al satellite

Questa aria fredda soprattutto in quota (fin -30°C a 5500m) entrerà nella notte prima al Nord-est con rovesci e temporali che in mattinata si trasferiranno alle regioni centrali ed entro il pomeriggio anche al sud. I fenomeni potrebbero essere accompagnati da grandine di piccole dimensioni

Sarà netto il calo termico con valori massimi che non superanno i 16°C e la neve che farà la sua comparsa tra le Alpi e l’Appennino settentrionale fin 800-1000m! Tra i 11000-1300 sull’Appennino centrale.

Sempre dal satellite vediamo intolre una nuova perturbazione atlantica che arriverà venerdì sulla penisola seppur in un contenso piu’ mite ma instabile.

precipitazione previste Giovedì
temperature previste domattina a 5500m
anomalie termiche al suolo domani (fin 10°C sottomedia)

Federico Baggiani

Amministratore Fondatore e Previsore. Studente di Scienze Agrarie, finalizzato in tecnico agronomo. Da sempre appassionato di Scienza e soprattutto della Meteorologia. Si occupa della stesura di analisi previsionali a breve-medio termine; articoli di attualità ambientale e climatica. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *