Weekend Instabile 27-28 Luglio 2019

Come previsto il break temporalesco è arrivato e oltre a determinare un calo dei valori di temperatura, ha dato luogo a fenomeni localmente intensi.

Molti di voi si saranno sicuramente chiesti come mai la Toscana settentrionale, che doveva essere dichiaratamente l’area più colpita, sia invece rimasta decisamente al di fuori dei fenomeni più importanti, escludendo le province di Massa e Lucca dove è piovuto e anche bene…

Mettiamola a questo modo: la prima fase prefrontale ha correttamente interessato le province di Prato e Pistoia attorno alle 13:00, con punte di 10 mm di pioggia da temporale fra Montale (PT) e Montemurlo (PO).

A seguire era atteso un rasserenamento che, collegato al tenore di umidità ancora molto elevato (con DP ancora di +22 °C) avrebbe permesso lo scatenarsi di violenti temporali con l’approfondimento del minimo di bassa pressione sotto Genova nel tardo pomeriggio.

Così non è stato poichè la convergenza di venti al suolo fra Ostro e l’outflow dei temporali prima citati è stata alle base della nascita di un violento sistema convettivo a mesoscala sulla Toscana centrale – assolutamente imprevisto – che ha promosso il depauperamento dei tassi di umidità e calore su gran parte della Toscana centro-settentrionale!

La provincia più colpita è stata quella di Arezzo, dove si registrano accumuli importanti fin oltre i 200mm, e grandine di grosse dimensioni.

Piogge eccezionali nell'aretino

⚠💦Un evento che verrà ricordato nell'#aretino dove sono caduti oltre 200mm in 24 ore con immancabili #alluvioni lampo come nel filmato a #Rigutino. Purtroppo c'è una vittima trovalta dall'acqua.Rete Meteo Amatori Video da Teletruria

Pubblicato da Rete Meteo Amatori su Domenica 28 luglio 2019

Ciò premesso la situazione sinottica al suolo avrebbe dovuto comunque favorire la Toscana settentrionale considerando che una depressione sotto Genova con valori al di sotto dei 1000 hPa a Luglio non è poi così comune.

Forti e persistenti #grandinate nell'#aretino con accumuli nei casi peggiori oltre i 140 mm nelle ultime 3/4 ore. Notevoli anche le dimensioni dei chicchi di grandine.#ReteMeteoAmatori

Pubblicato da Rete Meteo Amatori su Sabato 27 luglio 2019

Tuttavia la disposizione sinottica al suolo si è rivelata insufficiente! Sono mancati di fatto un libeccio bello potente in media quota, che avrebbe potuto dare vigore ai sistemi temporaleschi, e un apporto deciso di aria secca in alta quota (già a partire dal tardo pomeriggio).

Non dimentichiamoci che una depressione sotto Genova si traduce per le aree già citate in un nuovo apporto di calore e umidità da un mare decisamente molto caldo oltre, ovviamente, a una convezione vivace relativa ai valori bassi di pressione atmosferica.

Ed ecco, in sintesi, che il tutto Sabato 27 Luglio, si è palesato in pioggia moderata e fulmini.

Nel corso poi della notte il fronte instabile, è scorso verso il centro dove ha coinvolto anche il Lazio, la Campania e le altre regioni centrali. Nella zona di Fiumicino, si ipotizza un possibile Tornado, attualmente un membro del nostro team, si trova in zona per ricostruire la possibile dinamica del fenomeno. Seguiranno Aggiornamenti

Probabile #tornado a #Fiumicino con una vittima.Rete Meteo Amatori

Pubblicato da Rete Meteo Amatori su Domenica 28 luglio 2019

Un weekend d’instabilità che ha portato però anche alcune vittime, alcune delle quali, a nostro parere, hanno sottovalutato la situazione, non tenendo conto della pericolosità potenziale legata a determinate condizioni atmosferiche. Infatti non esiste il maltempo killer, ma sono le nostre scelte che possono evitarci di incorrere in inutili rischi.

Ad esempio rimanere in spiaggia durante un temporale, oppure andare per boschi in montagna, quando si sa che sono possibili temporali,..

Daniel Gialdini

Geologo, Osservatore e Moderatore. Perito meccanico e laureato in scienze geologiche. Nutre una grande passione verso le scienze matematiche, fisiche e naturali. Si occupa dei report meteorologici relativi alla Regione Toscana e alla stesura di articoli scientifici relativi alle scienze geologiche

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!