Temporali intensi in arrivo al Nord-est

Bentrovati amici dopo i temporali intensi che ieri hanno interessato soprattutto il Piemonte e la Lombardia , oggi il peggioramento si porta al Nord-est.

L’entrata di aria fresca in quota sui settori orientali della pianura Padana porterà il rischio di forti fenomeni. I temporali nel corso del pomeriggio andranno a svilupparsi prima sulle Alpi e prealpi di Veneto, Friuli e Trentino e Lombardia. Successivamente l’innesco partirà tra Padovano e Rovigo in moto verso est/nord-est grazie al flusso sud-occidentale in estensione alle pianure venete e friuliane.

area 2 dove è rischio di temporali severi – fonte Estofex

In queste zone il potenziale d’innesco sarà elevato attorno ai 2500J/kg e con una vorticità in quota ottimale avremo la formazione di multicelle ma anche supercelle con possibile formazione di grandine media-grossa , nubifragi e raffiche di vento.

accumuli pluviometrici previsti fino a domattina

Nel corso della notte i fenomeni piu’ generici e deboli andranno a conquistare l’Emilia-Romagna orientale e le regioni del medio Adriatico

Federico Baggiani

Amministratore Fondatore e Previsore. Studente di Scienze Agrarie, finalizzato in tecnico agronomo. Da sempre appassionato di Scienza e soprattutto della Meteorologia. Si occupa della stesura di analisi previsionali a breve-medio termine; articoli di attualità ambientale e climatica. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!