Rapido peggioramento tra Mercoledì-Giovedì poi torna l’alta pressione

Bentrovati amici ancora oggi una giornata calda piu’ per meta’ Luglio che per metà Settembre con valori massimi che continuano ad oscillare localmente fin 30°C ed anche oltre.

Tutto andrà rapidamente a cambiare con un fronte freddo domani dal Nord Europa in scesa sulla pianura Padana e in estensione giovedì al Centro-sud con annesso calo termico.

Andiamo a parlare della giornata di Mercoledì che vedrà un rapido peggioramento del tempo sul Triveneto al mattino ma con estensione dei fenomeni temporaleschi nella seconda parte di giornata e a carattere sparso tra Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna. Instabilità anche nelle aree interne del centro nel corso del pomeriggio mentre migliorerà nel triveneto.

accumuli pluviometrici per Mercoledì

In tutte queste aree le celle temporalesche si presenteranno visto il potenziale elevato e la poca vorticità in quota come multicelle localmente semistazionarie capaci di proddure nubifragi(accumuli localmente>100mm), grandine di piccola-media taglia e raffiche di vento. Nella pianura Padana orientale non è da escludere la formazione di supercelle.

Vento di Bora in rinforzo al Nord e mare molto mosso sul medio-alto Adriatico. Temperature in calo al settentrione e sulle centrali adriatiche, ancora stabili altrove con punte di 30/32°C .

A seguire Giovedì il peggioramento si estenderà al Centro-sud(specie adriatico ed aree appenniniche) salvo residui fenomeni al mattino sulle Alpi occidentali. Nelle prime zone citate anche qui i temporali saranno localmente intensi. Temperature in calo ovunque salvo sulle due isole maggiori dove ci saranno ancora punte di 30°C.

Il tempo del weekend?

Venerdì e Sabato saranno stabili e soleggiati grazie al ritorno dell’Anticiclone ovunque ma con massime al nord tra 21-25°C, tra 24-27°C al Centro e qualche punta maggiore al Sud. Valori in linea per il periodo.

Da valutare per Domenica delle infiltrazioni piu’ umide occidentali con possibili rovesci al Nord-ovest, Sardegna ed alta toscana.

Pressione al suolo per Domenica

Federico Baggiani

Amministratore Fondatore e Previsore. Studente di Scienze Agrarie, finalizzato in tecnico agronomo. Da sempre appassionato di Scienza e soprattutto della Meteorologia. Si occupa della stesura di analisi previsionali a breve-medio termine; articoli di attualità ambientale e climatica. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!