Focus Maltempo: fenomeni severi al Nord-ovest in un contesto mite

Desta non poca preoccupazione il nuovo peggioramento atteso sul Nord-ovest della penisola che durerà probabilmente fino a inizio settimana.

La discesa di aria fredda di matrice polare marittima sulla penisola Iberica favorirà l’attivazione di un intenso flusso di Scirocco sulle regioni occidentali italiane.

immagine satellitare

La Liguria e buona parte del Nord-ovest si troveranno proprio al centro di questo richiamo umido-meridionale che darà vita rovesci e temporali con possibili caratteristiche auto-rigeneranti (per info riguardo questi fenomeni-> Vedi Qui) . Questa situazione dovrebbe perdurare almeno fino a Martedì.

Ecco che tra la Liguria centrale e l’alto Piemonte-Lombardia di confine potrebbero cadere precipitazioni con accumuli totali oltre i 400-500mm nell’arco di tempo precedentemente detto.

mappa elaborata dal nostro staff nelle aree a maggior rischio allagamenti

Insomma andrà a piovere tanto sul bagnato visto che proprio nella Liguria centrale il terreno è saturo d’acqua per i 500mm caduti in 8 ore, sarà quindi elevato rischio di frane ed esondazioni.

Mappa sul grado di saturazione del terreno attuale in Liguria, da notare come il grado massimo è proprio ad ovest di Genova

Motivo per cui sarà importante restare informati seguendo giorno per giorno gli aggiornamenti forniti dai bollettini di rischio della Protezione Civile, che come sempre pubblicheremo su questi canali.

Quindi questa depressione sulla penisola Iberica rimarrà bloccata fino a Martedì prossimo nel suo avanzare verso Levante.

A seguire da Mercoledì dalle isole Baleari potrebbe raggiungere le restanti regioni Occidentali e non solo ma su questa seconda fase torneremo ad aggiornarvi.

Evoluzio meteo dei prossimi giorni

Torniamo al dettaglio di questa fase-prefrontale dove gia’ nel corso di oggi Venerdì 19 Ottobre 2019, sono attesi accumuli di rilievo sulla Liguria centrale (fin 100mm localmente, stando alla modellistica)

Deboli piovaschi sul Nord-ovest , Toscana occidentale ed altro triveneto

accumuli pluviometrici attesi Venerdì

Per Sabato la situazione non cambia se non nel rinforzo del richiamo sciroccale che darà vigore ai fenomeni sul mar Ligure nella convergenza con la tramontana in uscita dalla pianura padana.

Avremo quindi la formazione di temporali autorigeneranti sulla Liguria in particolare nei settori centro-occidentale dove gli accumuli potrebbero superare i 100mm nelle 24 ore.

Accumuli importanti anche sull’alto Piemonte e Lombardia più modesti sulle Alpi e prealpi orientali, Liguria di levante ed alta Toscana.

Deboli piovaschi possibili sulle due isole Maggiori. Tempo per lo più stabile e soleggiato altrove.

Accumuli attesi per Sabato

Domenica la situazione rimarrà simile alla giornata precedente con ancora intensi fenomeni in risalita dal mar Ligure verso il Nord-ovest.

Le aree a maggior rischio rimangono la Liguria centro-occidentale, l’alto Piemonte – lombardia di confine con accumuli superiori ai 100-200mm nelle 24 ore.

Capite bene come territori ormai fragili dalle piogge insistenti saranno davvero a rischio per la stazionarietà dei fenomeni.

Fenomeni piu’ moderati su Alpi, prealpi centro-orientali, il resto del Piemonte, milanese e tra Liguria di Levante-alta Toscana.

Ancora possibili deboli piovaschi tra Toscana occidentale, Friuli, Veneto centro-settentrionale.

Accumuli attesi domenica

Lunedì come vedete la pertubazione sarà ancora ferma ad ovest della Sardegna e porterà nuovi temporali autorigeneranti dal mar Ligure verso il Nord-ovest.

Ancora cumulate elevate tra Liguria, alto Piemonte e nord Lombardo fin oltre i 100-200mm in 24 ore. Deboli rovesci ed intermittenti sul triveneto, Toscana e isole maggiori.

Accumuli attesi Lunedì

Martedì ancora fenomeni al Nord stavolta in estensione al Nord-est e Toscana occidentale, piu’ moderati e in diminuzione al Nord-ovest. Su queste due ultime giornate torneremo ad aggiornarvi vista la distanza.

Anticiclone ancora stabile al centro-sud dove farà caldo per il periodo.

I venti e le temperature attese

La ventilazione sarà in rinforzo sul Tirreno di Scirocco tra Sabato e Domenica con raffiche fin 60-80km/h.

raffiche di vento attese Domenica

Le temperature saranno in netto rialzo a partire da domenica fino a inizio settimana con valori fin 25°C in Romagna e punte di 25-30°C al Centro-sud protetto dalla rimonta dell’Anticiclone Africano.

Temperature massime attese per Domenica con valori sopramedia fin 8°C localmente

Temperature ben inferiori nelle aree interessate dalle piogge al Nord-ovest.

Federico Baggiani

Amministratore Fondatore e Previsore. Studente di Scienze Agrarie, finalizzato in tecnico agronomo. Da sempre appassionato di Scienza e soprattutto della Meteorologia. Si occupa della stesura di analisi previsionali a breve-medio termine; articoli di attualità ambientale e climatica. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!