Weekend variabile poi nuova perturbazione lunedì

Bentrovati nel weekend la nostra penisola si troverà sotto umide correnti occidentali in grado di portare deboli piovaschi sparsi.

Nella giornata odierna, Sabato 5 Ottobre, i fenomeni si sposteranno dalla toscana verso il medio-basso Tirreno e al sud.

Sul Nord-Est europeo avremo invece la prima irruzione fredda di matrice artica, con temperature massime al di sotto dei 10°C.

Domani, Domenica, i fenomeni localizzati interesseranno anche il Nord della nostra penisola.

L’immagine satellitare sopra allegata, ci mostra come l’Anticiclone così robusto da ovest impedisce al flusso atlantico principale di portare decisi e duraturi peggioramenti sull’Italia come sarebbe normale di questo periodo.

Nella giornata di Lunedì ci proverà con un fronte freddo in scesa dal nord europa ma ci attendiamo che esso venga velocemente chiuso dall’alta pressione.

Questa perturbazione tuttavia riporterà delle piogge al Nord, in particolare al mattino (da segnalare qualche debole fioccata sulle Alpi attorno ai 1700m) e lungo le coste tirreniche.

Spostandosi al Sud, qui potremmo avere qualche fenomeno più consistente. Temperature in generale diminuzione. Venti forti a rotazione ciclonica. Mari molto mossi o agitati.

accumuli pluviometrici per Lunedì 7 Ottobre

Martedì le condizioni vedranno un miglioramento ad eccezione dell’estremo sud.

Mentre da Mercoledì una nuova e rapida perturbazione potrebbe interessare parte della penisola, ma ne riparleremo nel prossimo aggiornamento.

Federico Baggiani

Amministratore Fondatore e Previsore. Studente di Scienze Agrarie, finalizzato in tecnico agronomo. Da sempre appassionato di Scienza e soprattutto della Meteorologia. Si occupa della stesura di analisi previsionali a breve-medio termine; articoli di attualità ambientale e climatica. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!