Mai così caldo in Antartide

La base di ricerca argentina, Esperanza, sulla punta settentrionale della penisola Antartica, ha stabilito una nuova temperatura record di 18.3 ℃ il 6 febbraio, superando il precedente record di 17.5 ℃ il 24 marzo 2015, secondo il servizio meteorologico nazionale argentino (SMN).

Il record sembra essere probabilmente associato ai venti di “foehn” sull’area: un rapido riscaldamento dell’aria che scende da una montagna, ma tutto cio’ si svolge nel contesto più ampio dei cambiamenti climatici.

La penisola Antartica (punta nord-ovest vicino al Sud America) è tra le regioni a riscaldamento più veloce del pianeta, quasi 3 ℃ negli ultimi 50 anni. La quantità di ghiaccio persa annualmente dalla lastra glaciale antartica è aumentata di sei volte tra il 1979 e il 2017.

Circa il 87 % dei ghiacciai lungo la costa occidentale della penisola Antartica si è ritirato negli ultimi 50 anni, con la maggior parte di questi che hanno mostrato un rapido ritiro negli ultimi 12 anni.

Le crepe nel ghiacciaio dell’isola di Pine in Antartide sono cresciute rapidamente negli ultimi giorni, secondo le immagini satellitari. Il ghiacciaio Pine Island è una delle principali arterie di ghiaccio nella lamiera dell’Antartide occidentale.

Due grandi fratture sono state avvistate per la prima volta all’inizio del 2019 e sono cresciuti rapidamente fino a circa 20 km di lunghezza.

Federico Baggiani

Amministratore Fondatore e Previsore. Studente di Scienze Agrarie, finalizzato in tecnico agronomo. Da sempre appassionato di Scienza e soprattutto della Meteorologia. Si occupa della stesura di analisi previsionali a breve-medio termine; articoli di attualità ambientale e climatica. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!