Ancora allagamenti nella piana di Rieti

Situazione ancora molto critica nella piana di Rieti con numerose aree allagate a seguito del forte, seppur in calo, scarico della Diga del Turano attivato ieri sera. Il fine è quello di far defluire gradualmente le zone fluviale e piene d’acqua specie al nord di Terria.

Cercando così di rimettere in sicurezza le abitazioni e gli animali evacuati nei giorni scorsi. Danni molto seri al centro appenninico Carlo Jucci rendendo vano il lavoro di mesi su colture sperimentali, per non parlare di capannoni , serre , attezzi e mezzi. Situazione qui molto difficile dalla piena del 25 Gennaio giorno in cui si è stato fatto sgomberare il centro per l’alluvione.

Il numero di squadre disponinili sono 10 che si alternano a monitorare quanto sta accadendo. Stamani inoltre i vigili del fuoco e la pc di Cittaducale nella zona delle esondazioni hanno messo al riparo 25 capi di bestiame. Infine sulla via di Settecamini si lavora incessantemente per rafforzare gli argini.

Insomma il quadro è molto complesso e che va a colpendo il cuore pulsante dell’agricoltura locale.