Cometa C/2020 F8 Swan visibile ad occhio nudo

In molti hanno aspettato il transito della cometa Atlas, che però ci ha lasciato con l’amaro in bocca, visto che nel suo avvicinamento si è frantumata.

Tuttavia una nuova cometa C/2020 F8 (SWAN) sarà visibile ad occhio nudo, la cui scoperta nel mese di Aprile è avvenuta per puro caso dall’astronomo Michael Mattiazzo, mentre studiava le informazioni raccolte dalla sonda solare Soho (Solar and Heliospheric Observatory), attraverso Swan (Solar Wind Anisotropies) da cui è poi derivato il nome della Cometa.

Per chi non lo conoscesse Swan è uno strumento che serve per analizzare l’idrogeno nel sistema solare.

Cometa C/2020 F8 (SWAN) foto di Gerald Rhemann

La cometa C/2020 F8 (SWAN) è arrivata dal sistema solare esterno e tra pochi giorni, il 13 maggio, raggiungerà il perigeo, ovvero la distanza minima dalla Terra. Poi proseguirà la sua corsa “pericolosa” verso il sole, che raggiungerà, con il perielio (punto di massima vicinanza al Sole), il 27 maggio.

Come vedere la Cometa C/2020 F8 (SWAN)

La NASA fa sapere che la cometa SWAN si trova attualmente nella costellazione del Triangolo, con una magnitudine apparente di 5.6, può essere vista ad occhio nudo anche se con difficoltà, meglio usare un binocolo o un piccolo telescopio.

Dove e quando Guardare? Come orario al mattino presto alle 4.30 e guardare tra Est e Nordest. Mentre dal 18 maggio sarà possibile vederlo anche in prima serata, tra le 21.30 e le 22.00, basso all’orizzonte verso nord-ovest

Andrea Pardini

Amministratore Fondatore, Previsore e Developer. Ragioniere, Perito Commerciale e Programmatore Informatico, con la passione per Meteorologia e la Scienza in generale. Attualmente Informatico presso una Web Travel Agency. Si occupa: del mantenimento della strumentazione e del portale web, stesura di articoli ed elaborazione delle previsioni meteo. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!

Potrebbero interessarti anche...