Due Tempeste Dudley e Eunice sul Nord Europa


Tempo di lettura:3 Minuti, 4 Secondi

Due Tempeste colpiranno questa settimana il Nord Europa, la prima denominata Dudley che nelle prossime ore interesserà la parte settentrionale del Regno Unito, per poi muoversi verso per poi diffondersi verso i Paesi Bassi e la Germania entro la mattina di Giovedì 17 Febbraio.

La seconda tempesta denominata Eunice, arriverà in coda già nella serata di Giovedì, interessando dapprima le zone dell’Irlanda per poi muoversi nella giornata di Venerdì verso il Mare del Nord.

A preoccupare maggiormente le zone del Nord Europa, saranno i venti che andranno ad intensificarsi, già con la tempesta Dudley, raggiungendo raffiche fino a 140/150km/h e un conseguente moto ondoso che vedrà mari molto agitati.

Tempesta Eunice secondo il modello ICON-EU

La tempesta Eunice, farà poi altrettanto, con raffiche che potranno raggiungere anche i 160/170km/h, accompagnata da un minimo di bassa pressione, che stando alle emissioni modellistiche potrebbe raggiungere i 975/970hpa e attirando a se aria più fredda di matrice artica che apporterà bufere di neve su gran parte del Regno Unito, oltre alle altre aree del Mare del Nord.

Ovviamente la traiettoria delle zone interessate dalle nevicate potrebbe subire delle variazioni, in quanto è strettamente collegata al vortice di bassa pressione.

Oltre al Vento, già nella serata odierna il problema sarà determinato anche da un sistema frontale freddo, ben definito che muoverà verso la Germania e i Paesi Bassi.

Questo fronte, darà origine con molto probabilità a sistemi convettivi severi che uniti alla presenza di un forte wind shear, potranno dar luogo alla formazione di Tornado.

Le zone favorevoli, sempre facendo riferimento agli indici modellistici, sono quelli della Germania di Nord-Est e la Polonia occidentale.

Previsione che viene confermata anche dall’avviso emesso da Estofex

… Il Regno Unito attraverso il BENELUX verso la Polonia …

Si prevede che una lunga tempesta di vento convettivo attraverserà la regione tra mercoledì sera e giovedì mattina.

Prima del fronte freddo, sarà disponibile un’abbondante umidità a basso livello con rapporti di miscelazione superiori a 7 g/kg. In combinazione con una forte forzatura e un aumento dei tassi di pendenza medio-troposferici, il CAPE marginale si svilupperà lungo il fronte freddo con valori MLCAPE compresi tra 100 e 200 J/kg. La cinematica lungo questo fronte sarà impressionante poiché il flusso di 1 km AGL raggiunge 35 – 40 m/s, producendo valori di taglio alla rinfusa di 0-1 km di 20 – 25 m/s. Man mano che i lapse rate di basso livello aumentano con il mescolamento davanti al fronte, si prevede un effettivo trasporto al ribasso dello slancio. Numerosi modelli di convezione simulano lo sviluppo di una o più linee convettive che avanzeranno a SE nell’area. Lungo queste linee si verificheranno raffiche diffuse da gravi a estremamente gravi potenziate in modo convettivo. La minaccia aumenterà tra le 15 e le 18 UTC nel Regno Unito,

Oltre alla minaccia del vento, sarà presente un rischio isolato di tornado lungo la linea convettiva, soprattutto se si sviluppa un modello d’onda line-echo. ICON D2 simula una serie di tracce di vorticità potenziate, suggestive di aree di rotazione all’interno della linea convettiva. La minaccia del tornado sarà aumentata dalla presenza di un SRH piuttosto grande (> 300 m2/s2 nello strato 0-1 km) davanti al fronte freddo, bassi LCL e tassi di caduta ripidi di basso livello. Non si può escludere un forte tornado date le grandi magnitudini del taglio a basso livello.

… W-Grecia …

Un MCS lento si propagherà a SE lungo la costa con forti piogge che rappresentano il rischio principale. Un evento di tornado isolato lungo la costa è possibile con una termodinamica leggermente migliore e uno shear di basso livello.

Seguiremo l’evolversi di questo peggioramento.

Rimani Sempre Aggiornato sul Meteo e non solo!

Seguici sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e su Google News

Oppure iscriviti ai nostri canali Whatsapp e/o Telegram

Autore del Post

Andrea Pardini

Amministratore Fondatore e Developer. Ragioniere, Perito Commerciale e Programmatore Informatico, con la passione per Meteorologia e la Scienza in generale. Attualmente Informatico presso una Web Travel Agency. Si occupa: del mantenimento della strumentazione e del portale web, stesura di articoli. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.