E’ in arrivo una Cometa visibile ad occhio nudo? Probabilmente si!

Si chiama C/2019 Y4 (Atlas), ha un’orbita fortemente eccentrica e ci viene a fare visita ogni 5476 anni.

Il suo afelio, il punto dell’orbita più lontano dal Sole, si trova a ben 621 unità astronomiche, 13 volte oltre quello di Plutone.

La cometa ha ora una magnitudine apparente (misura della luminosità rilevata dalla Terra) di 8.5 circa, una luminosità poco inferiore a quella di Nettuno.

È però destinata ad aumentare notevolmente la sua luminosità avvicinandosi al perielio, cosa che avverrà il 31 maggio.

Purtroppo non è ancora possibile una stima precisa della magnitudine di picco, le varie previsioni dei modelli indicano un possibile range tra +2/-5.

Il valore 2 indica un oggetto, visibile ad occhio nudo, fuori dalle città e distanti da fonti luminose. Il valore -5 indica una luminosità superiore a quella del pianeta Venere in questo periodo, l’astro più luminoso del cielo (dopo Luna e Sole).

Il range è ancora troppo ampio. Ma possiamo sperare. Finalmente dopo tanti anni abbiamo la possibilità di tornare a vedere una cometa ad occhio nudo; e che chissà, forse, potrebbe raggiungere come bellezza quella grande cometa del ’97, la Hale Bopp.

In foto, una stima di Aerith.net
La cometa Atlas immortalata attraverso un telescopio da Michel Jager

Federico Baggiani

Amministratore Fondatore e Previsore. Studente di Scienze Agrarie, finalizzato in tecnico agronomo. Da sempre appassionato di Scienza e soprattutto della Meteorologia. Si occupa della stesura di analisi previsionali a breve-medio termine; articoli di attualità ambientale e climatica. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!