Estate 2018 la 5° più Calda

L’ISAC-CNR,  Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima, ha pubblicato i dati relativi all’estate 2018 ed è emersa come la quinta più calda dal 1800.

L’estate 2018 che a livello meteorologico è considerata dal 1 Giugno al 31 Agosto, ha registrato uno scarto termico di +1.74 °C (sulla media di riferimento – 1971/2000).

Sempre in riferimento a scala nazionale, le cinque stagioni più calde cadono tutte negli anni 2000.

  1. 2003 +3,76°C
  2. 2017 +2,48°C
  3. 2012 +2,41°C
  4. 2015 +2,30°C
  5. 2018 +1,74°C
  6. 2010 +0,97°C
  7. 2013 +0,96°C
  8. 2016 +0,94°C
  9. 2011 +0,83°C
  10. 2014 +0,29°C

Fonte dati ISAC-CNR

Da notare come il 2014 risulti con uno scarto molto basso, tant’è che ci è sembrata un’estate più “fredda”, invece è stata maggiormente in linea con le estati passate.

Le precipitazioni

A livello precipitativo, le piogge sono risultate abbondanti con uno scarto di +63%  (sulla media di riferimento – 1971/2000).

L’immagine grafica allegata ci fa ben notare come le precipitazioni siano risultate maggiormente abbondanti sulle regioni meridionali peninsulari e sulle due isole maggiori, mentre nelle aree settentrionali sono state inferiori ai valori normali.

Andrea Pardini

Amministratore Fondatore, Previsore e Developer. Ragioniere, Perito Commerciale e Programmatore Informatico, con la passione per Meteorologia e la Scienza in generale. Attualmente Informatico presso una Web Travel Agency. Si occupa: del mantenimento della strumentazione e del portale web, stesura di articoli ed elaborazione delle previsioni meteo. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!

Potrebbero interessarti anche...