Febbraio 2021 nel complesso mite

Il mese di Febbraio 2021 a livello nazionale è risultato essere nel complesso superiore alla media tipica, anche se come possiamo ben ricordare non è stato sempre caldo.

Lo possiamo infatti suddividere in tre differenti fasi: una iniziale fase mite che è andata avanti fin a metà del mese, dove è seguita una fase molto fredda e poi un ritorno in una fase più mite.

Nella prima fase di Febbraio, abbiamo visto a livello italiano, come l’interazione con una massa d’aria calda di origine sub-tropicale abbia permesso di raggiungere temperature anomale per il periodo: ricordiamo i 30°C in Sicilia, e il record di temperatura registrato in Sardegna ad Alghero con 24.3°C.

La fase successiva, quella più fredda è stata dovuta all’irruzione di aria artica continentale, ovviamente NO Burian e NO Buran in quanto si tratta di un uso errato della terminologia, da parte dei media e di altri siti (per approfondire vedi spiegazione).

Questa massa d’ara fredda ha apportato temperature decisamente basse per il periodo, ma senza raggiungere alcun record di temperatura. Il gelo si è fatto sentire più che altro sui settori Alpini con temperature che si sono portate al di sotto dei -20°C.

L’ultima decade del mese, ha visto il ritorno di un periodo più mite, con l’espansione di una vasta area anticiclonica.

Leggi Anche => Report Febbraio 2021 Stazione Meteo di Cascina Pisa

Temperature Medie al suolo Dati ISAC-CNR
Temperature Medie al suolo Dati ISAC-CNR

Secondo i dati elaborati dal centro ISAC-CNR, Febbraio è risultato avere una anomalia positiva di +2,22°C rispetto alla media 1981-2010.

Febbraio 2021 a livello Globale

Febbraio 2021 a livello Globale, secondo i dati elaborati da Copernicus Climate Change Service è risultato essere più caldo della media 1991-2020 nell’Europa meridionale, ma più freddo della media nel nord, soprattutto sui settori della Russia nord-occidentale.

Anomalia della temperatura dell'aria superficiale per febbraio 2021 rispetto alla media di febbraio per il periodo 1991-2020
Anomalia della temperatura dell’aria superficiale, rispetto alla media di febbraio per il periodo 1991-2020 – Fonte Dati Copernicus Climate Change Service / ECMWF
Anomalia della temperatura dell'aria superficiale, rispetto alla media di febbraio per il periodo 1981-2010
Anomalia della temperatura dell’aria superficiale, rispetto alla media di febbraio per il periodo 1981-2010 – Fonte Dati Copernicus Climate Change Service / ECMWF

La temperatura media globale per febbraio 2021 è risultata di poco superiore alla media climatologica, ma meno estrema:

  • Anomalia di +0.06 ° C in più rispetto al 1991-2020 media per febbraio 
  • più di 0,6 ° C di differenza rispetto a febbraio 2016, il mese più insolitamente caldo mai registrato
  • più di 0,5 ° C di differenza rispetto a febbraio 2020, il secondo febbraio più caldo

Le anomalie della temperatura media europea sono generalmente più grandi e più variabili delle anomalie globali, ma sono state piuttosto piccole negli ultimi due mesi. La temperatura media europea per febbraio 2021 era all’interno0,2 ° C della media 1991-2020, come è avvenuto anche nel gennaio 2021.