Focus Neve Weekend di Carnevale


Tempo di lettura:1 Minuti, 45 Secondi

Siamo ormai agli sgoccioli dell’Inverno meteorologico 2021-2022, un inverno che è stato molto deludente e in questo weekend di carnevale, quasi come una beffa torna verso la nostra penisola, con una fase invernale più organizzata che determinerà nevicate fin a quote collinari e forti venti a rotazione ciclonica.

Gli effetti in particolar modo si avranno il Centro-Sud, specie sui versanti adriatici, mentre il Nord Italia, ed in particolare il Nord-Ovest, sarà ancora una volta saltato.

Quota Neve per Sabato 26 Febbraio

Neve prevista per Sabato 26 Febbraio – in questa giornata avremo nevicate in sede Appenninica centro-settentrionale, localmente intense.

Partendo dai settori dell’Appennino Tosco-Emiliano, qui i fenomeni risulteranno nevosi nella notte ma con progressivo esaurimento, con quota 600/700m. Sui settori Emiliani-Romagnoli, il limite neve sarà inferiore e potrà spingersi fin sui 300m, ma comunque in esaurimento entro il mattino.

Sui settori dell’Appennino Umbro-Marchigiano, la quota neve potrà risultare dai 300/400m e localmente anche a quote inferiori dove si verificheranno i fenomeni più intensi.

Sui settori di Abruzzo, Molise e Campania la quota neve si attesterà tra i 300/600m.

Sui settori di Calabria e Sicilia, i fenomeni inizialmente risulteranno nevosi a quote superiori ai 1000m, per poi tendere in serata a raggiungere i 600/700m.

Gli Accumuli previsti per Sabato 26 Febbraio

Abbiamo parlato della quota neve, vediamo adesso gli accumuli di neve previsti sempre per la giornata di Sabato 26 Febbraio.

E’ importante precisare che si potranno generare accumuli importanti sui versanti adriatici dell’Appennino.

Sui rilievi dell’Emilia-Romagna ci attendiamo accumuli sui 10/15cm fin a 20cm sopra gli 800m.

Il clou delle precipitazioni, stando alla modellistica si concentrerà sui settori dell’Appennino Umbro-Marchigiano e quello abruzzese, con i versanti più esposti ad est che potranno vedere nevicate di un certo spessore.

Non è da escludere qualche fiocco fin su Urbino e Perugia, ma senza accumuli di rilievo.

Sul Gran Sasso ci attendiamo oltre i 1500m di quota accumuli sui 20/40cm, oltre il mezzo metro, sopra i 2000m.

Neve che non è esclusa possa interessare località come L’Aquila e Campobasso.

Rimani Sempre Aggiornato sul Meteo e non solo!

Seguici sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e su Google News

Oppure iscriviti ai nostri canali Whatsapp e/o Telegram

Autore del Post

Andrea Pardini

Amministratore Fondatore e Developer. Ragioniere, Perito Commerciale e Programmatore Informatico, con la passione per Meteorologia e la Scienza in generale. Attualmente Informatico presso una Web Travel Agency. Si occupa: del mantenimento della strumentazione e del portale web, stesura di articoli. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.