Forte maltempo Mercoledì tra Nord e tirreniche

E’ una stagione invernale che sta vedendo regina l’Atlantico con diverse perturbazioni. La 4° del mese di febbraio comincerà già a farsi sentire in serata con i primi rovesci al Nord-ovest. Successivamente Mercoledì il maltempo si estenderà sul nord e tirreniche con nuovi possibili temporali anche intensi in queste zone.

I fenomeni temporaleschi saranno organizzati in isolate celle o multicelle capaci di portare nubifragi, grandine piccola e raffiche di vento. Non si escludono trombe marine lungo le coste.

Accumuli maggiori attesi su Liguria centro-orientale, appennino tosco-emiliano altro triveneto e tra basso Lazio fino ai settori settentrionali della Calabria. Su quest’ultime aree invitiamo alla prudenza per possibili allagamenti o frane visto che toccheremo facilmente i 100mm giornalieri.

Accumuli attesi per la giornata di Mercoledì

Quota neve attorno ai 1300-1500m sull’Appennino centro-settentrionale mentre sulle Alpi abbondanti tra 400-700m.

Oltre questo avremo una intensificazione dei venti da ovest /sud-ovest con punte fin 70-80km/h sui settori occidentali. Raffiche maggiori sui rilievi appenninici esposti. Temperature ancora sopra la media del periodo.

Giovedì avremo una residua instabilità sulle regioni meridionali con ultimi rovesci e locali temporali tra Calabria e Salento e qualche pioggia su nord Sicilia. Stabile altrove salvo prime  nubi sulle regioni adriatiche e sul Nordest con qualche debole fenomeno serale, nevoso fino a bassa quota la notte.

Questa sarà la quiete prima dell’arrivo da Venerdì di una fase molto fredda a tratti gelida verso la nostra penisola con un calo termico di 10-12°C e anche nevicate fino a bassa quota. Nel prossimo aggiornamento cominceremo ad inquadrarla nella sua evoluzione restate collegati.

Rimani Aggiornato sul Meteo con RMA

Seguici sui principali social Network: Facebook, Instagram, Twitter, Telegram, Whatsapp oppure anche su Google News

.