Gelo in ritirata dall’Europa

Ben trovati amici siamo ormai alla fine di questa fase molto fredda sulla nostra penisola. L’aria gelida artica continentale ormai interessa l’Europa orientale, I Balcani e in queste ore muove verso Turchia e Asia occidentale. Aria fredda che toccherà anche il Libano, Egitto, Sudan ed Isreale.

Da ovest invece spinge forte un vortice depressionario atlantico posizionato sul Regno Unito che rinvigorisce una fase alto pressioria sul Mediterraneo, ma nel corso del prossimo weekend si estenderà a buona parte del continente europa.

Questo sarà dovuto al posizionamento di una depressione sulla penisola Iberica che farà risalire aria più mite di matrice sub-tropicale.

Tutto cio’ porterà tra Domenica e la prima parte della prossima settimana un vero assaggio primaverile con temperature sopra la media fin 10-12°C in particolare al Nord Italia e oltralpe. Prima come detto pero’ avremo infiltrazioni umide con nubi e pioviggini specie al Centro-nord.

Immagine satellitare odierna di Eumetsat

Il cambio termico possiam osservarlo nelle mappe che vi abbiam lasciato qua sotto a 1500m con le anomalie termiche di oggi e quelle a cui arriveremo tra una settimana.

Come potete notare non ci sarà piu’ traccia del freddo sulla quasi totalità del continente. Dopo i -25°C raggiunti nelle pianure della Germania centrale e -23°C nel nord della Scozia oltre i -40°C tra penisola Scandinava e nord della Russia.

Insomma nel corso della settimana avremo un graduale rialzo delle temperature che si riporteranno diffusamente sopra i 15/16°C nei valori massimi e dalla terza settimana di Febbraio inizialmente anche senza precipitazioni sulla penisola.

L’inverno si metterà momentaneamente in pausa e vedremo se avrà altre freccie da tirare col suo arco.

Vi aggiorneremo in merito nel prossimo editoriale.

Anomalie termiche a 1500m per Lunedì 15 Febbraio
Anomalie termiche a 1500m per Mercoledì 24 Febbraio