Inizio settimana perturbato con forti piogge, temporali e crollo termico

Cambia tutto con la nuova settimana, dopo un weekend caldo segnato dall’Anticiclone Africano, comincierà a irrompere aria via via più fresca dall’Atlantico accompagnata da una perturbazione ben organizzata che interesserà a più riprese il Centro-nord.

Le temperature dopo un assaggio estivo crolleranno in particolare da Martedì arrivando sotto la media del periodo e tornando inferiori ai 20°C nei valori massimi. (In mappa le anomalie termiche a 1500m in europa per il 10 Maggio alle 12)

Lunedì prime piogge al Nord-ovest

Nella giornata di Lunedì il fronte atlantico comincierà ad avvicinarsi fin quasi a “bussare” alle porte delle Alpi da ovest. In tale posizione attiverà un importante richiamo umido ed instabile con le prime precipitazioni al Nord-ovest.

In mattinata le prime piogge risaliranno da sud-ovest verso il Piemonte occidentale e Val d’Aosta, intensificandosi nel corso del pomeriggio mentre entro sera andranno ad estendersi tra Lombardia(specie settentrionale) , Liguria(specie occidentale), Emilia occidentale e Trentino.

Accumuli(vedi nella carta sotto) già fin 100mm i settori Alpini occidentali.

Prime velature o nubi in aumento verso fine giornata tra Nord-est, centrali tirreniche e Sardegna. Venti tesi di Scirocco sul Tirreno e mari mossi qui.

Temperature in calo nei valori massimi al Nord-ovest mentre estive altrove con punte fin 28/30°C sul Tavoliere, Sardegna ed Emilia-Romagna interne.

Martedì, giornata di forte maltempo su parte del Centro-nord

Per l’11 Maggio avremo l’ingresso del fronte atlantico sulla penisola che porterà fenomeni intensi al Centro-nord anche a carattere di temporale.

Le precipitazioni saranno al Nord-ovest(seppur minori nel basso Piemonte), Liguria, Sardegna e toscana in estensione tra tarda mattinata-pomeriggio al Nord-est(poche in Emilia-Romagna specie in zone sotto l’Appennino) e sulle aree del centro. In serata le piogge toccheranno anche la Campania. Prevalenza di sole al meridione ma con nubi in aumento nel corso della giornata.

Accumuli abbondanti in particolare sul nord Piemonte(qui si potrebbero raggiungere anche i 300mm totali considerando anche Lunedì, con rischio di allagamenti e frane elevato), Liguria , diverse zone della Lombardia e tra Trentino-Veneto occidentale.

Temperature in calo ulteriore al Nord, Toscana e sull’isola Sarda (massime sotto i 20°C) mentre nettamente superiori sul medio adriatico e al sud (in Sicilia potremmo sfiorare i 30°C).

Venti moderati/tesi sui mari centro-meridionali in prevalenza da Sud, in rotazione da ovest /sud-ovest sul tirreno. Correnti da est in Val Padana.

Tendenza Meteo

Mercoledì il fronte perturbato sarà ormai sulla penisola Balcanica. Questo ci lascierà della residua instabilità specie al Nord-est aree interne del centro e in maniera isolata tra Campania-Calabria. Meglio altrove con ampi spazzi soleggiati.

Temperature in sensibile calo anche al sud dove cesserà la risalita di aria calda sub-tropicale e valori massimi compresi tra 20/23°C.

A seguire la settimana rimane incerta e per la nostra penisola sono elevate le possibilità di nuovi passaggi perturbati. Terneremo con nuovi aggiornamenti!

Rimani Sempre Aggiornato sul Meteo e non solo!

Seguici sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e su Google News