L’autunno con le sue piogge bussa alle porte del Mediterraneo


Tempo di lettura:3 Minuti, 16 Secondi

Qualcosa si muove nello scacchiere delle configurazioni bariche Europee.

Se l’autunno meteorologico (1°settembre) ha gradualmente dato uno stop al caldo intenso, l’equinozio, che da il via all’autunno astronomico (23 settembre 2022 ore 3,03 ora italiana), potrebbe portare finalmente le piogge al Centro Nord, Nord Ovest incluso, salvo sorprese dell'”ultimo minuto”.

Come sovente purtroppo accade negli ultimi tempi, all’iniziale possibilità di un esteso cambiamento del tempo, dovremmo probabilmente apportare correzioni eventuali alla previsione anche col nowcasting, via via che ci avvicineremo all’evento.

Ci auguriamo come già anticipato, che arrivino piogge “democratiche” e non violente e/o esageratamente abbondanti, che possano dare un deciso ridimensionamento all’emergenza siccità.

Per chiudere definitivamente il drammatico capitolo “siccità” abbiamo bisogno di ripetute piogge di carattere moderato, ed intervallate da brevi momenti di stabilità.

Affondo nord Atlantico ad ovest, si origina una perturbazione.

La pulsazione verso il nord Atlantico di un forte anticiclone oceanico, causerà un affondo di aria fredda polare marittima in direzione dell’oceano Atlantico ad ovest del Portogallo.

Il contrasto tra aria fredda di origine artica e aria calda subtropicale originerà una depressione che da venerdì si muoverà lentamente verso est e verso l’Italia, in parte frenata da un alta pressione africana, richiamata verso Nord dalla perturbazione.

I movimenti dell’anticiclone africano come sempre saranno decisivi, in quanto potrebbe frenare il normale deflusso verso est della perturbazione, con eventi piovosi stazionari accompagnati da piogge abbondanti, e non solo. In base alla sua posizione, più o meno a ovest o est, potrà cambiare nettamente la distribuzione delle precipitazioni.

Attenzione per fenomeni abbondanti sulle regioni tirreniche e sulla Liguria.

La perturbazione giungerà nel weekend, le regioni più colpite saranno quelle del Nord (Liguria in primis) e soprattutto le tirreniche, a causa dell’intenso richiamo di aria umida da sud e da sud ovest, e dell’orografia.

Le piogge più intense e/o abbondanti poi si sposteranno sul Lazio e sulla Campania in direzione del sud Italia. Da lunedì, poi un’altra decisa irruzione di aria fredda polare marittima, aggancerà la perturbazione rinvigorendola e rinnovando condizioni favorevoli ad estese precipitazioni.

Le condizioni meteo previste da venerdì 23 a lunedì 26 Settembre

Il meteo di venerdì 23 Settembre

Nord e Centro Condizioni generali di cielo sereno o poco nuvoloso con nuvolosità in aumento dal pomeriggio per tutto il Nord, poi per Toscana e regioni centrali in genere. Prime piogge per la Liguria dalla serata e dalla notte.

Sud Cielo sereno o poco nuvoloso con instabilità residua in Sicilia e successivo miglioramento.

Il meteo di sabato 24 Settembre

Nord e Centro giungono precipitazioni per le Alpi nordoccidentali (nevose a quote medie) e per il Nordovest limitrofo, precipitazioni con potenziale carattere di abbondanza su Liguria ed Emilia occidentale, piogge in estensione a gran parte del Nord e Pianura Padana. Tali precipitazioni tenderanno a spostarsi dal pomeriggio, con miglioramento parziale al Nord (da ovest verso est) e persistenza di precipitazioni intense e/o violente e abbondanti, per Liguria, Pianura Padana, Emilia Romagna, Nord est, Alta Toscana, Toscana in genere, Appennino settentrionale e parte delle Marche.

Dal pomeriggio piogge anche per gran parte del Centro, attenzione a potenziali eventi intensi, violenti e/o abbondanti per il Lazio e regioni ad est del Lazio.

Sud cielo sereno o poco nuvoloso con nuvolosità in aumento per le regioni peninsulari.

Il meteo di domenica 25 Settembre

Nord miglioramento parziale con persistenza di spiccata instabilità e precipitazioni (nevose a quote medie) sulle Alpi ed Emilia Romagna.

Centro persistenza di piogge potenzialmente intense per gran parte del Centro, persistenti e abbondanti soprattutto per il Lazio e regioni limitrofe e Campania settentrionale . Possibile recrudescenza dei fenomeni sulla Toscana.

Sud le precipitazioni potenzialmente intense e/o abbondanti giungono anche al Sud.

Il meteo di lunedì 26 Settembre

Nord ampie schiarite al Nord con residua instabilità e precipitazioni sulla Pianura Padana.

Centro e Sud fenomeni precipitativi anche potenzialmente intensi, soprattutto per le regioni del medio basso Tirreno, anche se saranno coinvolte gran parte delle regioni meridionali.

Resta Sempre Aggiornato sul Meteo e non solo!

Oppure iscriviti ai nostri canali Whatsapp e/o Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.