Maltempo al Nord e sull’alta toscana, Sabato 29 Agosto

Un intenso richiamo meridionale unito all’entrata del fronte atlantico darà vita a forti temporali tra il Nord(esclusa la Romagna e triestino) e l’alta toscana.

La prima parte della giornata dovrebbe vedere rovesci o temporali modesti tra alto Piemonte e Lombardia, ma anche tra Liguria-Emilia e parte della regione toscana nord-occidentale.

Proprio dalle ore centrali una convergenza tra i venti da nord e lo scirocco dal mar Ligure darà l’innesco di un temporale autorigenerante sulla Liguria centrale che si estenderà nel pomeriggio-sera ad Emilia, Lombardia e Triveneto. Qui andranno a formarsi vasti sistemi temporaleschi con rischio di nubifragi, grandine di media-grossa taglia e vento (downburst). Da non escludere la formaizone di supercelle.

In serata potranno svilupparsi altri temporali sparsi sulle zone pedemontane e alpine con rischio di altri fenomeni forti. Inoltre potrebbe attivarsi un nuovo temporale autorigenerante stavolta tra alta Toscana, Emilia e Liguria di Levante con rischio in particolare di flash floods e grandinate. Estensione verso nord-est nella notte.

Sistema frontale in entrata entro domenica mattina tra Nord e Toscana con nuovo rischio di forti rovesci o temporali. Le aree dove gli accumuli saranno piu’ ingenti sarà tra le Alpi e le prealpi ma anche zone pedemontane e tra liguria alta toscana dove si supereranno facilmente i 150-200mm nelle 24 ore.

Accumuli pluviometrici delle 12 di Sabato fino alle 12 di Domenica

Temperature in calo al Nord-ovest mentre altrove farà caldo con punte al centro-sud ed in romagna di 36/38°C

Venti: tesi di Scirocco sul mar Adriatico settentrionale e centrale; da tesi a forti da sud o sud est sulla parte occidentale del mar Tirreno e sulle coste della Toscana; moderati meridionali sul canale di Sicilia e sulla Sardegna. Mari: fino a molto mossi il Ligure orientale, il Tirreno settentrionale e occidentale, mossi il resto del Ligure, gli altri mari intorno alla Sardegna e il medio e alto Adriatico, poco mossi i rimanenti bacini.

A seguito la simulazione del modello francese sulle precipitazioni nella seconda parte di oggi.

Federico Baggiani

Amministratore Fondatore e Previsore. Studente di Scienze Agrarie, finalizzato in tecnico agronomo. Da sempre appassionato di Scienza e soprattutto della Meteorologia. Si occupa della stesura di analisi previsionali a breve-medio termine; articoli di attualità ambientale e climatica. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!

Potrebbero interessarti anche...