Neve a bassa quota al Centro-nord, Primavera al sud nel weekend

Bentrovati amici , un’ area depressionaria torna a minacciare il tempo della nostra penisola. Questa è andata a formatasi attorno la Spagna e vedrà l’interezione di due ben distinte masse d’aria.

La prima quella Artica dal nord-est europeo con freddo al nostro centro-nord e nevicate a bassa quota , grazie anche alla spinta dell’Anticiclone delle Azzore elevato fin quasi al Regno Unito. L’altra massa sarà sub-tropicale e quindi africana che porterà valori termici da piena primavera al sud con punte fin 20-25°C. Inoltre risaliranno anche le polveri di sabbia in quota dal deserto sahariano.

Pressione al suolo per Sabato sera

Andiamo quindi al dettaglio previsionale per Sabato e Domenica. Notate bene che l’incertezza rimane molto elevata visto che alla quota di 1500m avremo al Nord fin -7/-8°C mentre in Sicilia la +20°C (quasi 30°C di differenza).

Le aree centro-settentrionali interessate da precipitazioni che saranno anche nevose sono soggette a elevato rischio per la neve. Nel senso che basterà un leggero spostamento della perturbazione, dei fenomeni o variazione della temperatura a determinare un drastico cambio tra il fiocco o la pioggia.

Temperature a 1500m previste per Domenica

Andiamo al 9 Gennaio con un inizio giornata di piogge anche a carattere di temporale in Sardegna. Nel corso della seconda parte si estenderanno velocemente al centro-sud ad esclusione dell’alta toscana e parte della sicilia.

La neve cadrà a quote collinari sulla Toscana meridionale fin 400-600m, stessa quota per Marche Abruzzo ed Alto Lazio. Quota maggiore sul resto del Lazio tra 800-1000m. Qualche isolato fiocco da non escludere tra Appennino ligure-emiliano-basso Piemonte a 300-500m. Ampie schiarite al Nord specie sull’alta pianura Padana con vaste gelate e aria fredda. Sempre piu’ mite al sud.


Domenica 10 Gennaio insisterà tempo perturbato al Centro-sud e Sardegna ad esclusione di Calabria, Puglia meridionale e Sicilia. Ancora ampie schiarite sulla Pianura padana settentrionale mentre deboli fioccate potranno interessare i versanti padani dell’Appennino Ligure , piu’ cosistenti qui sull’Appennino dell’Emilia-Romagna. In quest’ultima zona la neve cadrà molto bassa con nevicate fino sulle pianure pedemontane lungo la via Emilia tra Reggio, Bologna e sulle zone interne della Romagna.

Situazione piu’ complessa sulle aree centrali. Debole neve già dai 100/300m sui rilievi toscani, qualche fiocco anche sulle aree centro-meridionali fino a bassa quota. Neve a quote collinari sull’Appennino Settentrionale, a quote sempre più elevate su quello centrale (1700m circa). Ancora freddo al Nord, mentre al sud i valori massimi supereranno ampiamente i 20°C in Sicilia. Tese correnti grecale o tramontana tra Nord-est e centro mentre di Scirocco al meridione.

Precipitazioni nevose attese fino a Lunedì 11 Gennaio

Tendenza Meteo prossima settimana

Un inizio stabile e freddo al Nord. Instabile al centro-sud con piogge e nevicate fno a quote collinari sull’Appennino settentrionale. A seguire proverà da ovest l’alta pressione a guadagnare l’europa occidentale ma nuovi impulsi freddi dal nord europa punteranno verso la nostra penisola. Al prossimo aggiornamento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *