Nuova settimana con nuovi impulsi freddi e instabili


Tempo di lettura:2 Minuti, 10 Secondi

Il weekend come abbiamo visto dagli aggiornamenti e osservazioni sui nostri canali social, si è aperto con l’afflusso di fredde correnti di origine artica.

Queste hanno permesso un calo dei valori di temperature e nevicate su Alpi e Appennino, nonché sulla Sardegna (vedi immagini).

La nuova settimana vedrà quindi una situazione dinamica meteorologicamente parlando, con una forte ventilazione che farà affluire nuova aria fredda ed instabile.

Temperature a 850hpa (1500m circa)

Meteo Lunedì – il primo giorno della settimana vedrà la possibilità delle prime gelate al Nord, complice anche i rasserenamenti dati da un graduale miglioramento del tempo. Qualche residua precipitazione potrà però ancora interessare i rilievi alpini di confine in Val d’Aosta, l’estremo Nord-Est e la Romagna, con neve che potrà raggiungere quota 400/600m in Appennino.

Al Centro Sud il tempo risulterà instabile con piogge sparse anche a carattere di temporale, che interesseranno principalmente i settori tirrenici, anche se nel corso del giorno si avrà una intensificazione dell’instabilità anche sul medio adriatico.

Un po’ meglio il tempo sulla Toscana, dove avremo la tendenza a rasserenamenti. Neve che potrà far la sua comparsa sull’Appennino centrale fin sui 500/800m, su quello meridionale fin sui 700/900m, in Sardegna fin sui 600/700m e in Sicilia fin sui 900/1200m.

Nota bene, durante i fenomeni convettivi più intensi non è da escludere la possibilità di grandinate e/o fenomeni di Graupel (neve tonda).

Venti che risulteranno intensi, con raffiche fin sui 100km/h in Sardegna dai quadranti di Maestrale. Sempre sostenuti all’estremo Sud e Isole.

Meteo Martedì – la giornata vedrà un miglioramento del tempo un po’ su tutta la penisola, fatta eccezione per una residua instabilità sulle regioni meridionali. Situazione determinata dalla perturbazione in allontanamento verso i Balcani che da un rinforzo di un campo alto pressorio sull’Europa occidentale.

Fase che però non è destinata a perdurare visto l’attesa di un nuovo affondo freddo dalle latitudini settentrionali, che si concretizzerà già a partire dalla giornata di Mercoledì.

Meteo Mercoledì – la metà della settimana vedrà un graduale peggioramento del tempo, dapprima sulle regioni tirreniche e l’arco alpino, con un nuovo rinforzo della ventilazione dai quadranti occidentali. Tempo più stabile che dovrebbe resistere sui settori adriatici e ionici.

Tendenza a seguire – il trend della seconda parte della settimana vedrà l’arrivo del nuovo fronte instabile che è visto transitare sulla nostra penisola intorno alla giornata di Giovedì, e che determinerà condizioni di maltempo sulle regioni del centro-sud, con particolare riferimento ai settori tirrenici e al Nord-Est.

Ci attendiamo anche nuove nevicate che riguarderanno Alpi e Appennino, ma per i dettagli vi rimandiamo al prossimo aggiornamento.

Rimani Sempre Aggiornato sul Meteo e non solo!

Seguici sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e su Google News

Autore del Post

Andrea Pardini

Amministratore Fondatore e Developer. Ragioniere, Perito Commerciale e Programmatore Informatico, con la passione per Meteorologia e la Scienza in generale. Attualmente Informatico presso una Web Travel Agency. Si occupa: del mantenimento della strumentazione e del portale web, stesura di articoli. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.