Perturbazione in atto sulla nostra penisola, Martedì 5 Ottobre

Bentrovati amici eccoci qui guardando cosa è successo nella notte e come evolverà il tempo nelle prossime ore.

Vediamo bene da questo filmato come a fine giornata di ieri, il vasto fronte atlantico ha fatto finalmente ingresso sul Tirreno e il nord-ovest spostandosi come nelle attese verso il Nord-est e il resto delle aree tirreniche.

Animazione piogge dalle 21 di lunedì 4 Ottobre, alle 9 di Martedì 5 Ottobre

Questo ha permesso la fine di rovesci e temporali autorigeneranti insistenti tra basso Piemonte ed entroterra Ligure dove in diverse località si sono toccati nelle 24 ore accumuli tra 300-500mm.

La punta maggiore a Rossiglione(GE) dove per poco non si sono toccati i 900mm. Ovviamente in queste zone la viabilità necessita ancora di diverse ore se non giorni per essere recuperata, tra frane e locali alluvioni.

Nel corso della notte ha raggiunto buona parte del Centro, ma con gli effetti maggiori sempre sulle aree occidentali specie sul Lazio.

In questa regione oltre alle forti piogge ci sono stati locali downburst cioè forti raffiche di vento lineare associati all’ingresso del fronte. Accumuli qui non superiori ai 50mm.

Evoluzione meteo prossime ore

La perturbazione si trova con asse dalla Campania e dinanzi la costa siciliana occidentale. Dietro di se insistono piogge al settentrione sulle aree alpine dove si registrano in diverse aree tra i 70-110mm caduti dalla mezzanotte.

Questa entro sera si estenderà al resto del meridione con il rischio di associati forti temporali con possibili nubifragi, grandine media e forte vento. Da non escludere importanti trombe marine sempre sul basso Tirreno.

Nel corso delle ore ampie schiarite al nord-ovest e su gran parte della Padana salvo sui settori oltre Po orientali mentre ancora avremo precipitazioni su alpi e prealpi centro-orientali. Schiarite anche sul Centro.

In serata nuovo peggioramento tra Tosca specie centro-settentrionale, levante Ligure , parte di Lombardia ed alto Trivento.

Situazione che si farà comunque molto instabile anche nei giorni successivi su parte dello stivale.

Accumuli attesi tra le 12-24 di oggi

 Venti tesi o forti tra sudovest e sudest ed acqua alta sulla Laguna Veneta con picco di 110cm in tarda mattinata. Temperature in calo , in particolare sul tirreno.

Rimani Sempre Aggiornato sul Meteo e non solo!

Seguici sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e su Google News