Sole, Caldo e Temporali localizzati


Tempo di lettura:2 Minuti, 43 Secondi

Nella seconda decade di giugno continua il dominio anticiclonico con persistenza di condizioni gravemente siccitose, interrotte da fenomeni temporaleschi , soprattutto pomeridiani localmente forti, ma che non portano alcuna soluzione al deficit idrico.

Anticiclone africano più in disparte.

L’anticiclone africano ha spostato il suo centro d’azione sulla Penisola Iberica, mentre in Europa una vecchia conoscenza dell’estate italiana, l’anticiclone delle Azzorre, estende la sua influenza dalle omonime isole, con caldo moderatamente intenso, nella norma o poco al di sopra.

Tutto ciò grazie all’afflusso di aria più mite e secca rispetto a quella rovente che accompagna il temuto (da molti) anticiclone africano.

Sulla Penisola iberica invece il caldo esprime ancora la sua massima intensità.

Fortunatamente ( possiamo dirlo?) per qualche giorno, l’anticiclone africano si manterrà un poco in disparte, come confermato dal Fronte Intertropicale ( fronte che “misura la febbre” dell’alta pressione africana) che si mantiene nella media o poco al di sopra nella sua parte occidentale e sotto media nella sua parte orientale. Solo nel weekend del 18-19 giugno, il caldo anticiclone tenterà di espandersi verso Nord est.

²

Il 21 giugno alle ore 11:13 l’estate astronomica farà il suo ingresso col solstizio d’estate. Il solstizio d’estate è il giorno dell’anno in cui il sole colpisce con i suoi raggi perpendicolarmente il Tropico del Cancro, con maggior numero di ore di luce nell’emisfero nord. Dal solstizio d’estate le ore di luce tenderanno a diminuire fino al solstizio d’inverno (21 dicembre 2022).

Condizioni meteorologiche previste da martedì 14 a domenica 19 giugno

Il meteo di martedì 14 giugnoNord aumento dell’instabilità pomeridiana e della nuvolosità su Nord ovest con fenomeni temporaleschi su Alpi occidentali.

Centro aumento della nuvolosità su regioni tirreniche con fenomeni temporaleschi pomeridiani su Toscana meridionale, Appennini Centro meridionali, zone limitrofe e interne.

Sud cielo sereno o poco nuvoloso.

il meteo di mercoledì 15 giugnoNord aumento della nuvolosità da nord ovest verso sud est, fenomeni temporaleschi in sviluppo dalla mattinata soprattutto su Alpi , zone limitrofe e Appenino settentrionale, in estensione a gran parte dell’Appennino, migliora in serata.

Centro Aumento della nuvolosità con fenomeni temporaleschi in sviluppo nelle ore più calde su rilievi Appenninici, zone limitrofe e interne.

Sud anche qui attività temporalesca in sviluppo nelle ore più calde soprattutto su rilievi.

Il meteo di giovedì 16 giugnoNord Cielo sereno o poco nuvoloso, aumento dell’attività temporalesca nelle ore più calde con fenomeni temporaleschi su Alpi centro orientali e localmente sulle occidentali.

Centro anche qui cielo sereno o poco nuvoloso, aumento nuvolosità attività temporalesca soprattutto su Appennino centrale.

Sud Cielo sereno o poca nuvoloso, attività pomeridiana temporalesca su rilievi e zone limitrofe. Migliora dal pomeriggio sera.

il meteo di venerdì 17 giugno – Cielo sereno o poco nuvoloso su gran parte d’Italia, aumenta la nuvolosità con fenomeni temporaleschi su Appennino centro settentrionale, più estesi su Appennino centrale.

il meteo di sabato 18 giugno – Cielo sereno o poco nuvoloso con aumento dell’instabilità su rilievi alpini e Appenninici meridionali.

il meteo di domenica 19 giugno – Cielo sereno o poco nuvoloso con attività temporalesca pomeridiana soprattutto su Alpi, poco nuvoloso altrove.

Break Temporalesco verso la fine del mese di Giugno

Nei prossimi aggiornamenti vi daremo delle conferme o meno di una potenziale crisi dell’estate che potrebbe avvenire nell’ultima decade di giugno, ad opera di correnti più fresche settentrionali.

Rimani Sempre Aggiornato sul Meteo e non solo!

Seguici sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e su Google News

Oppure iscriviti ai nostri canali Whatsapp e/o Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.