Spacex, Crew Dragon un successo l’ultimo test

Nella giornata di ieri è stato portato a termine l’ultimo test della capsula Crew Dragon della SpaceX.

A tal fine l’azienda guidata da Elon Musk, ha predisposto un razzo Falcon 9, al quarto riutilizzo, in modo da simulare un malfunzionamento dopo circa 90 secondi dalla partenza, lasciando al software della capsula il compito di reagire al problema.

La capsula ha dunque azionato i suoi motori, allontanandosi dal razzo con una accelerazione superiore a 3g. Pochi secondi dopo il primo stadio del razzo, come previsto, è esploso; il secondo stadio è precipitato esplodendo al contatto con l’oceano.

Dopo aver raggiunto un’altitudine massima di circa 40km, la capsula ha incominciato la parabola di discesa, azionando i 4 paracadute ed ammarando “delicatamente” sull’oceano.

Tutte le fasi del test nell’immagine da Link2universe

Anche se, per un’ analisi dei dati dettagliata occorrerà attendere alcune settimane, tutto lascia supporre che questo test sia stato un successo.

La strada sembra dunque spianata per la prima missione con equipaggio, che nel secondo trimestre 2020 dovrebbe portare due astronauti americani sulla Stazione Spaziale Internazionale.

  • report dal nostro Stefano Salvatore

Federico Baggiani

Amministratore Fondatore e Previsore. Studente di Scienze Agrarie, finalizzato in tecnico agronomo. Da sempre appassionato di Scienza e soprattutto della Meteorologia. Si occupa della stesura di analisi previsionali a breve-medio termine; articoli di attualità ambientale e climatica. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!

Potrebbero interessarti anche...