Stop Piogge, arriva l’Anticiclone


Tempo di lettura:2 Minuti, 34 Secondi

In questi primi giorni di maggio con tempo spesso piovoso e quasi “autunnale“, molti si stanno chiedendo quando arriveranno caldo e tempo stabile.

Negli ultimi anni di cambiamento climatico siamo stati abituati ad una stagione primaverile calda e a tratti molto calda, in considerazione di questo, spesso la stagione primaverile viene associata al sole.

Primavera stagione di contrasti.

Bisogna però ricordarsi che la primavera è una stagione intermedia, di contrasti tra aria calda in affermazione e aria fredda in graduale ritiro verso Nord; il contrasto in meteorologia corrisponde a perturbazioni, piogge, periodi più freddi alternati a più caldi.

Primavera ed autunno normalmente dovrebbero quindi essere le stagioni più dinamiche e piovose.

L’affermazione degli anticicloni avviene statisticamente (o meglio avveniva, nelle stagioni del passato col gradevole Anticiclone delle Azzorre) tra maggio e giugno, periodo in cui l’aria fredda si è ormai ritirata verso Nord, e l’aria calda subtropicale si è stabilizzata raggiungendo le latitudini settentrionali dell’emisfero boreale.

Negli ultimi anni vi sono sempre più incursioni di afosi anticicloni africani già dalla primavera, con anticiclone delle Azzorre che si presenta ormai raramente e per brevi periodi, prima dell’arrivo di aria più calda e afosa.

Ben vengano le piogge prima dell’estate.

Quest’anno poi, dobbiamo tenere molto bene a mente che la siccità è stata e rimane importante e grave.

Quindi, per quanto possa essere comprensibile il desiderio di periodi miti, caldi e stabili, ben vengano le preziose piogge, prima del periodo statisticamente meno piovoso dell’anno.

Piogge che fino ad ora in molte zone d’Italia, nord ovest in primis, non hanno risolto assolutamente il problema siccità (anche contando le ultime cadute).

La situazione meteorologica dei prossimi giorni accontenterà anche gli amanti del caldo e del tempo stabile. Assisteremo, finalmente o purtroppo a seconda del punto di vista, all’espansione di un anticiclone subtropicale.

L’anticiclone avrà come merito quello di portare i primi caldi, al momento moderati, nel Mediterraneo e come demerito quello di tenere lontane le piogge dalle nostre regioni.

Fino a martedì 10 Maggio persisterà tempo instabile e a tratti perturbato soprattutto al Sud, interessato ancora dal minimo di pressione dei giorni scorsi; al Centro nord invece vi saranno condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso al mattino; instabilità pomeridiana e attività cumuliforme nelle ore più calde che sfocerà in rovesci o temporali specie su rilievi e zone limitrofe e interne.

Da mercoledì 11 Maggio l’espansione di un cuneo di alta pressione subtropicale garantirà un miglioramento prima al Centro nord poi successivamente anche al Sud, con condizioni generalizzate di tempo stabile, e locali fenomeni di instabilità pomeridiana.

Assisteremo ad un miglioramento del tempo con cielo sereno o poco nuvoloso, con passaggi nuvolosi al Centro nord, ma senza fenomeni di rilievo almeno fino al weekend del 14-15 maggio; locali fenomeni di instabilità pomeridiana su rilievi, zone limitrofe e interne.

Temperature in deciso aumento con valori localmente superiori a 25°C soprattutto in Pianura padana, soprattutto a partite da martedì 10 Maggio.

Alta pressione, ma durerà?

L’alta pressione da metà mese potrebbe migrare verso Nord con probabile e nuovo aumento dell’instabilità, ma per questo rimandiamo ai prossimi aggiornamenti.

Rimani Sempre Aggiornato sul Meteo e non solo!

Seguici sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e su Google News

Oppure iscriviti ai nostri canali Whatsapp e/o Telegram