Temporali e calo termico in arrivo dal 16 Agosto

Bentrovati amici finalmente qualche buona notizia, parliamo della fine di questa ondata di caldo estrema che ci ha interessato tutta la settimana di Ferragosto.

Il cambio di circolazione ci sarà grazie ad un vortice depressionario che dal Regno Unito lambirà la nostra penisola. Questo basterà a portare qualche locale episodio temporale e soprattutto un caldo più gradevole.

Nella giornata odierna si intravedono già i primi segnali di cedimento dell’Anticiclone africano con alcuni temporali pomeridiani alpini. Instabilità che a partire dal 16 Agosto comincierà anche a scivolare sul resto dello stivale.

Tuttavia saranno ancora ben poche o nulle le precipitazioni per le pianure. Infatti ancora rimarrà lo spettro della siccità in tantissime regioni nostrane.

Le temperature saranno in calo ed entro il 18 Agosto sarà avvertibile in tutta l’Italia (anche se al meridione un calo già c’è stato rispetto agli oltre 45°C raggiunti).

Passaremo da valori termici sopra la media di una 10°C rientrando verso la normalità.

Lunedì 16 Agosto primi temporali al Nord

Nella giornata di lunedì vedremo già a inizio giornata rovesci o temporali sulle aree alpine.

Tra pomeriggio-sera andranno a sconfinare sulla pianura padana in particolare sui settori a nord del Po. Solo qui avremo un primo abbassamento della calura.

Parliamo quindi del nord della Lombardia, Veneto centro-settentrionale, Friuli ed il Trentino alto Adige.

Nelle aree citate avremo la possibile formazione di multicelle o supercelle (se scenderanno in pianura) con rischio di grandine fino a media-grossa taglia , nubifragi e raffiche di vento.

Possibile qualche isolato sconfinamento anche sull’alto Piemonte nord-orientale, altrove tempo per lo più stabile e soleggiato.

Tendenza Meteo

Martedì avremo qualche isolato rovescio o temporale sulle province dell’ alto adriatico mentre qui migliorerà rapidamente nel corso del giorno.

Nel pomeriggio si attiverà dell’instabilità pomeridiana su Marche ed Abruzzo, Toscana interna, Umbria e Reatino.

Resisteranno ancora punte di 38°C al meridione mentre caleranno al Centro-nord e Sardegna con massime non oltre i 30/32°C.

Venti tesi da nord-est sull’Adriatico settentrionale , mentre di Maestrale sulla Sardegna e anche sul tirreno.

Mercoledì i temporali raggiungeranno anche le regioni centro-meridionali, ma solo nelle aree interne ed appenniniche. Il gran caldo sarò in attenuazione anche al Sud.

La seconda parte della settimana vedrà un aumento della pressione sullo stivale, però con un caldo moderato grazie alla presenza anche dell’Azzorre. Avremo ancora qualche fenomeno pomeridiano per lo più tra Alpi ed Appennino.

Tutta questa parte comunque meriterà una nuova valutazione a tempo debito.

Rimani Sempre Aggiornato sul Meteo

Seguici sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e su Google News