Torna il rischio di forti temporali su parte del Nord

Nonostante l’ondata di caldo africana in intensificazione al centro-sud, sul nord italia è atteso il passaggio di qualche fronte instabile. Il primo lambirà oggi le regioni alpine specie centro-orientali.

Da qui in moto sud-est i fenomeni maggiori compriranno il veneto di nord-est e soprattutto il Friuli dove sarà possibile la formazione di multicelle temporalesche con nubifragi, grandine di piccola-media taglia e raffiche di vento. Da non escludere un paio di supercelle.

Precipitazioni attese nel pomeriggio odierno

Un secondo peggioramento sarà tra mercoledì e giovedì dove pero’ i temporali potrebbero essere anche piu’ violenti visto che sarà piu’ netta l’entrata di un fronte atlantico in contrasto con l’aria subtropicale. A farne le spese sarà ancora il Nord specie occidentale. Il rischio maggior oltre a nubifragi e vento , potrebbe essere di grandine di media-grossa taglia. (Torneremo in merito per un aggiornamento.

Precipitazioni attese mercoledì
in mappa il cape cioè il potenziale o il carburante necessario per l’innesco dei temporali. Come vediamo al Nord sarà addirittura a fondoscala oltre i 3000j/kg

Federico Baggiani

Amministratore Fondatore e Previsore. Studente di Scienze Agrarie, finalizzato in tecnico agronomo. Da sempre appassionato di Scienza e soprattutto della Meteorologia. Si occupa della stesura di analisi previsionali a breve-medio termine; articoli di attualità ambientale e climatica. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *