Tornano le piogge.., Ma non per tutti!


Tempo di lettura:2 Minuti, 28 Secondi

Tra il lunedì “dell’angelo” e martedì 18 la nostra Penisola verrà interessata da due configurazioni di caratteristiche opposte: un nucleo freddo ad est, in allontanamento dall’Italia, che interesserà in maniera residua le nostre regioni adriatiche con qualche fenomeno instabile, e da una depressione atlantica in avvicinamento da ovest.

Tale depressione con buona probabilità riporterà le piogge soprattutto al Centro Nord da mesi in grave siccità.

Anticicloni oceanici in fuga

Tutto ciò sarà favorito dal ritiro degli anticicloni e dal rinforzo di una struttura alto-pressoria con roccaforte sul Nord Europa.

La fuga degli anticicloni oceanici permetterà l’apertura di un canale depressionario tra l’oceano Atlantico ed il mar Mediterraneo.

Nel suddetto canale una prima perturbazione (da mercoledì 20) farà da apripista ad altri peggioramenti (anche se dovremmo dire miglioramenti, data la ormai ben nota grave siccità), con piogge che interesseranno soprattutto la riviera tirrenica, regioni nord occidentali e Centro Nord in genere.

Piogge in parte ostacolate

Nel semestre caldo bisogna fare i conti però con l’aria più calda sempre più presente, che complica spesso le cose quando (come in questo caso) gli anticicloni oceanici fuggono verso nord.

In base al maggior o minore richiamo dell’aria mite in risposta alle depressioni in arrivo ( e all’aria relativamente più fredda che le accompagna), le precipitazioni cambiano distribuzione e posizione.

Faremo in più i conti con eventi temporaleschi (più o meno intensi) sempre più presenti, anche a macchia di leopardo, con sviluppi meno prevedibili delle piogge organizzate, a causa dell’energia fornita dall’aria calda, dall’aria relativamente fredda in arrivo e dalla radiazione solare.

Le piogge dei prossimi giorni verranno ostacolate su parte d’Italia da una moderata alta pressione africana in sviluppo al Centro Sud, richiamata dall’affondo Atlantico.

Prime comparse dell’anticiclone africano

Gli anticicloni afosi africani da aprile maggio iniziano a fare le loro poco gradevoli comparse. In gergo chiamati ‘cammelli’ protagonisti sempre più frequenti del semestre caldo accompagnati da afa.

Sempre più assente invece il tipico e gradevole Anticiclone delle Azzorre, protagonista invece dell’estate mediterranea del passato.

Previsioni Meteo Settimana, lo sguardo da lunedì 18 a venerdì 22 Aprile

Lunedì 18 Aprile (Pasquetta)

Cielo sereno o poco nuvoloso senza fenomeni di rilievo al Centro Nord con ventilazione in attenuazione e moderato rialzo termico. Aumento della nuvolosità dal pomeriggio, più compatta su Adriatico. Al sud saranno presenti ancora fenomeni di instabilità in attenuazione.

Martedì 19 Aprile

Poco nuvoloso con nuvolosità in aumento al Centro Nord a partire da ovest, e locali fenomeni di instabilità su rilievi, poco nuvoloso al Sud.

Mercoledì 20 Aprile

Nuvolosità in aumento sempre più compatta al Centro Nord con piogge in arrivo da ovest e fenomeni di instabilità su rilievi, peggioramento progressivo anche al Sud.

Giovedì 21 e venerdì 22 Aprile

Giovedì gran parte d’Italia sarà interessata da piogge con probabile attenuazione parziale della nuvolosità e delle precipitazioni solo da venerdì con tempo più soleggiato su Sicilia; mite al Sud.

Vi invitiamo a seguire i prossimi aggiornamenti ove monitoremo gli sviluppi con il progredire dei giorni.

Rimani Sempre Aggiornato sul Meteo e non solo!

Seguici sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e su Google News

Oppure iscriviti ai nostri canali Whatsapp e/o Telegram