Un Iceberg grosso quanto Londra si stacca dall’Antartide

Si è rotta la piattaforma di ghiaccio di Brunt spessa 150m , formando un iceberg di 1270km² quasi grossa quanto la città di Londra. Il tutto quasi un decennio dalla scoperta delle prime crepe dagli scienziati del British Antarctic Survey(BAS). Il fatto è avvenuto vicino una stazione di ricerca della gran bretagna.

Lo spacco del North Rift fotografato dal team di Halley nel gennaio 2021

La struttura glaciologica di questa piattaforma è molto complessa e i distacchi sono molto imprevedibili. Nel 2016 BAS hanno deciso di spostare la stazione di ricerca di Halley a 32 km nell’entroterra per evitare “Chasm 1” e “Halloween Crack”

Dal 2017 12 persone formanti il team lavorano nella stazione durante l’estate antartica. “Chasm 1” e “Halloween Crack” pero’ non sono cresciuti negli ultimi anni.

Il Brunt viene monitorato quotidianamente utilizzando una rete GPS ad alta precisione , immagini da satellite. Questo permette di seguire gli sviluppi anche nel periodo invernale quanto nessuno vi è presente fisicamente.

Gli eventi che hanno portato alla grande scissione hanno iniziato ad accelerare nel novembre dello scorso anno, ha affermato BAS in un comunicato.

Nelle prossime settimane o mesi l’iceberg potrebbe allontanarsi oppure arenarsi e rimanere vicino a questa piattaforma di ghiaccio.

Mappa della piattaforma di ghiaccio di Brunt e della stazione di ricerca di Halley

Colpa dei cambiamenti climatici?

Gli iceberg si staccano in maniera naturale dall’Antartide nell’oceano tuttavia sappiamo ormai che questo processo è accellerato dal cambiamento climatico. Però BAS afferma che in questo caso non vi è prova dell’incidenza di quest’ultimo.

un filmato aereo sulla rottura North rift