Una Primavera molto calda

Primavera tra le piu’ calde della storia

Nonostante l’instabilità di questo Maggio, la Primavera risulta la tra le piu’ calde dalle prime rilevazioni termiche con un+1.2°C rispetto alla media; mentre, da inizio anno, l’anomalia è risalita fino al considerevole valore di +1°C che rimette il 2018 in corsa fra gli anni più caldi. Torniamo a riguardare però quanto accaduto a scala globale con il mese di Aprile.

 

Parliamo di Aprile 

La temperatura globale terrestre e oceanica, che si discosta dalla media per aprile 2018, è stata la terza più alta  nel record di dati sulla temperatura globale NOAA, risalente al 1880. La temperatura globale da gennaio ad aprile è stata la quinta più calda negli ultimi 139 anni.

in grafica sono indicate le aree dove ad Aprile sono state interessate da record di caldo (sud America, Australia, Asia, Pakistan e la nostra Europa), record di basse temperature (USA motivo per cui la stagione dei tornado è tra le piu’ piatte della storia, Canada) e infine la poca estensione dell’Artico e dell’Antartico

Temperature Aprile 2018

Nel complesso, l’ultimo mese di aprile è stato il terzo più caldo per il pianeta dal 1880. Soltanto l’aprile 2016 e 2017 hanno avuto temperature più elevate. Quello di febbraio del 1985 fu l’ultimo mese più freddo della norma, sul pianeta Terra. Dal mese successivo comincia un lungo periodo in cui la temperatura media globale risulta superiore al normale, secondo i dati della National Oceanic and atmospherique administration: un arco di tempo lungo 400 mesi di fila.

in mappa è ben evidente ove nelle zone indicate con colori tendenti al rosso le temperature sono state sopra media e dove è rosso sin sono battuti dei record, mentre in celeste le temperature inferiori alla media.

Estensione del ghiaccio e dalla neve

L’estensione del ghiaccio artico medio di aprile era il secondo più piccolo nel record di 39 anni a 378.000 miglia quadrate (6,8%) al di sotto della media del 1981-2010, secondo l’analisi del National Data and Ice Data Center utilizzando i dati di NOAA e NASA. Solo l’estensione del ghiaccio marino artico di aprile nel 2016 è stata inferiore. Nel mare di Bering è stata osservata una bassa quantità di ghiaccio marino e sotto la media anche nel Mare di Barents.

L’estensione del ghiaccio marino antartico nel mese di aprile è stata di 320.000 miglia quadrate (12,3%) al di sotto della media del periodo 1981-2010, la quinta più piccola estensione di aprile mai registrata. Il ghiaccio marino antartico si è espanso rapidamente durante la prima metà di aprile, ma ha rallentato la crescita verso la fine del mese. Secondo i dati della NOAA e analizzati dal Rutgers Global Snow Lab, l’estensione dell’innevamento dell’emisfero settentrionale durante aprile è stata di 710.000 miglia quadrate sopra la media del periodo 1981-2010. Questo è stato il 10 ° miglior aprile nel periodo di record di 52 anni ed è stato il più grande dal 2013. L’estensione del manto nevoso di aprile nordamericano è stata la quarta più grande mai registrata e più grande dal 2013, mentre l’estensione nevosa eurasiatica era vicina alla media .

l’estensione del ghiaccio sia del Polo Nord e del Polo sud con l’area viola che indica l’estensione di queste per essere nella normalità

 

 

 

Federico Baggiani

Amministratore Fondatore e Previsore. Studente di Scienze Agrarie, finalizzato in tecnico agronomo. Da sempre appassionato di Scienza e soprattutto della Meteorologia. Si occupa della stesura di analisi previsionali a breve-medio termine; articoli di attualità ambientale e climatica. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!

Potrebbero interessarti anche...