Uragano Larry si avvicina alle Bermuda

Dopo l’Uragano Ida, un nuovo urgano si è già preso la scena meteorologica sull’Atlantico, si tratta di Larry, che si sta già muovendo verso nord-ovest e fortunatamente non dovrebbe rappresentare una minaccia diretta per le aree terrestri nei prossimi giorni.

Tuttavia nella giornata di giovedì passerà vicino alle Bermuda, dove qui apporterà mareggiate e venti intensi.

L’Uragano Larry, stando alle attuali previsioni del centro per gli uragani americano, dovrebbe restare di Categoria 3 con venti sui 205km/h, durante il suo approccio nei pressi delle Bermuda. Per gli Stati Uniti Larry potrebbe comunque causare delle mareggiate lungo la costa orientale.

Guardando le immagini satellitari possiamo vedere inoltre come “l’occhio” dell’uragano Larry, ovvero quell’area di pace e tranquillità che si trova al centro della tempesta, risulti essere uno dei più grandi mai osservati, ma lontano dai record.

Il diametro misurato misura oltre 145 km, per fare un raffronto quasi come la distanza in linea d’aria tra Pisa e Forlì.

Curiosità statistiche: è successo che solo in altre 3 stagioni di uragani atlantici (1933, 2005 e 2008), venivano registrati 3 Uragani con venti massimi superiori ai 200km/ (125mph) entro i primi di settembre.

Rimani Sempre Aggiornato sul Meteo e non solo!

Seguici sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e su Google News