Inverno 2020-21 mite ed eccezionalmente piovoso in Toscana

L’inverno meteorologico 2020-2021 (dicembre, gennaio, febbraio) è stato mite rispetto la norma e molto piovoso in Toscana. Specie le precipitazioni eccezionali sono state un fattore determinante per nevicate da record sull’Appennino tosco-emiliano.

Sguardo alle temperature

Analizzando i dati delle stazioni meteo di Firenze, Arezzo, Grosseto e Pisa, le temperature medie di questa stagione sono state 1.1°C maggiore rispetto alla media 1981-2010 (+0.8°C rispetto alla climatologia 1991-2020) e si piazza al decimo posto tra i più caldi inverni a partire dal 1955/1956.

Per quanto riguarda i valori minimi abbiamo registrato una anomalia di +1.6°C mentre per i valori massimi attorno a +0.6°C. sempre considerando queste quattro stazioni. I singoli mesi hanno chiuso con +1.1°C Dicembre, +0.1°C Gennaio e +2.1°C Febbraio quest’ultimo stabilendo anche nuovi record di massime in tante località.

Ad esempio ad Arezzo si è toccato il valore record di +22.4°C il 24 Febbraio.

 Andamento giornaliero della Temperatura media per le quattro stazioni aeronautiche dell’inverno 2020/2021 rispetto al clima

Al di là dei soliti annunci non si è avuta alcuna ondata di freddo di lunga durata; l’unica che si riporta è tra il 14/02 e il 17/02(breve) come si evince dalla mappa sopra. Poche anche le gelate specie nelle pianure interne. A Firenze si contano 14 giorni contro una media di 26; 22 Arezzo rispetto ai 43 attes; 8 Pisa rispetto ai 23 e 11 Grosseto invece di 21.

Un altro indice usato per capire l’andamento termico è quello dei giorni molto freddi, ovvero un indice che conta i giorni la cui temperatura media giornaliera è inferiore di almeno una deviazione standard rispetto al normale.

Pensate in questo inverno sono stati solo 5 rispettto ai 21 del periodo 1981-2010. Un trend in netto calo ormai negli ultimi 60 anni e in particolare nell’ultimo decennio.

Numero di giorni molto freddi in inverno dal 1955-1956 al 2020-2021

Il 2° più piovoso e nevoso

Questo inverno verrà ricordato probabilmente per essere il secondo più nevoso sui nostri monti a partire dal 1969/1970, con più di 5 metri di neve caduti all’Abetone, PT 1300m (515cm per l’esattezza). Solo tra il 28 Dicembre e il 6 Gennaio sono scesi quasi 230cm. Si colloca dietro solo all’inverno 2012/2013 in cui arrivammo qui a 530cm.

Pensate che l’inverno scorso era stato il 2° ma più scarso di neve con 55cm arrivati sull’Appennino.

Tutti questi record grazie alle piogge, il doppio della media; infatti è sceso il 100% in più quasi in tutta la Toscana classificandosi come il 2° più piovoso dal 1955. Solo nel sud regione il surplus è stato meno rilevante.

A fronte di tutto questo sono state le numerose perturbazioni atlantiche che si sono susseguite specie tra fine dicembre e inizio gennaio. Per oltre 2 settimane ci sono state giornate di piogge quasi ininterrotte.

Anche noi siamo andati sull’Appennino a seguire questo inverno record, trovate altri dati e foto cliccando al seguente link

Rimani Sempre Aggiornato sul Meteo

Seguici sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e su Google News