Pessime Notizie dalla Bozza del Report sul Clima

Le notizie trapelate riguardanti la nuova Bozza del Report dell’IPCC sul Clima atteso per il 2022, non sono per niente buone, per meglio dire sono pessime.

Pessime Notizie dalla Bozza del Report sul Clima
Foto di Jasper Wilde – Unsplash

Se ne parla da anni del riscaldamento globale, con la comunità scientifica che ha lanciato vari avvertimenti in merito all’attuale operato che sta come sappiamo sconvolgendo il nostro clima.

L’Agence France-Presse (AFP) ha ottenuto in via esclusiva una bozza del nuovo rapporto dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), dal quale emerge:

Nei prossimi decenni il cambiamento climatico rimodellerà radicalmente la vita sulla Terra, anche se gli esseri umani riusciranno a domare le emissioni di gas serra che provocano il riscaldamento del pianeta.

Non si vuole essere catastrofisti ma lo scenario che si profila all’orizzonte è piuttosto preoccupante.

Secondo la comunità scientifica, questo aumento delle temperature renderà invivibili intere aree del pianeta e molte città verranno minacciate dall’innalzamento dei mari; eventi che non si avranno tra milioni di anni, ma nei prossimi decenni.

Il commento rilasciato dall’AFP su questa bozza risulta essere piuttosto preoccupante, ed afferma che: “Di gran lunga il catalogo più completo mai assemblato su come il cambiamento climatico sta sconvolgendo il nostro mondo, il rapporto si legge come un atto d’accusa di 4.000 pagine contro la gestione del pianeta da parte dell’umanità“.

Parole molto dure e se l’umanità non rivede i propri stili di vita entro breve, senza continui rimandi, si rischia come accennato anche dall’IPCC nella bozza: “...i precedenti importanti shock climatici hanno alterato drammaticamente l’ambiente e spazzato via la maggior parte delle specie, sollevando la questione se l’umanità stia seminando i semi della propria scomparsa.

La vita sulla Terra può riprendersi da un drastico cambiamento climatico evolvendosi in nuove specie e creando nuovi ecosistemi. Gli umani non possono farlo…“.

Riguardo le indiscrezioni rese note dai media di tutto il mondo, l’IPCC al momento non ha rilasciato dichiarazioni dirette a smentire o confermare il tutto, sottolinea in un comunicato stampa, che sono ancora in corso i lavori per la realizzazione del rapporto.