Tempo di lettura:54 Secondi

Il peggioramento di Giovedì 15 Dicembre ha assunto per la Toscana e precisamente per l’area della provincia di Pistoia, connotati abbastanza pericolosi.

Gli accumuli pluviometrici hanno raggiunto i 110mm in circa 12 ore, con conseguenti disagi legati al reticolo idrografico minore.

Molti gli operatori scesi in campo sia di Protezione Civile, Vigili del Fuoco e Forze dell’Ordine, per porre soccorso ai numerosi disagi causati dalle abbondanti precipitazioni.

Il fiume Brana è esondato nella frazione di Badia a Pacciana, allagando strade e diverse abitazioni. Altri allagamenti e disagi nella stessa Pistoia e verso le zone di Agliana e Quarrata. Un muro è crollato a seguito delle infiltrazioni d’acqua fortunatamente senza ferire nessuno.

Si sono registrati inoltre degli smottamenti anche al di fuori del Pistoiese. Frana a Pescia sulla strada delle Cartiere, a Massa sulla provinciale del Pasquilio e a Sant’Ellero frazione di Reggello (Firenze).

Al momento generali livelli idrometrici in calo, ad eccezione del fiume Arno che nella zona di Arezzo ha superato il secondo livello di guardia.

Resta Sempre Aggiornato sul Meteo e non solo!

Oppure iscriviti ai nostri canali Whatsapp e/o Telegram

Autore del Post

Redazione RMA

Redazione di Rete Meteo Amatori per info e segnalazioni non esitare a contattarci