Cronaca Meteo 24 Novembre 2019

Ancora una situazione instabile dal punto di vista meteorologico, con i fenomeni più intensi che si sposteranno al meridione, mentre al Nord-ovest ci saranno ancora fenomeni ma di minor intensità.

IN AGGIORNAMENTO, la pagina si aggiorna automaticamente ogni 5 minuti

Ore 12.00 A Moncalieri(TO) , si registra la situazione peggiore, chiuso il ponte sul Chisola di strada Barauda a causa dell’innalzamento del livello del fiume. Il Chisola ha esondato ormai in quasi tutte le zone di laminazione tra Vinovo e Moncalieri. Il Comune di Moncalieri ha avvertito in tempo reale le popolazioni delle borgate Barauda, Tetti Rolle, Tetti Piatti e Tagliaferro consigliando a tutti il divieto di utilizzare garage e scantinati per motivi di sicurezza. A Osasio intervento in corso per il crollo di una cascina che risulterebbe comunque disabitata. A Nichelino segnalata l’esondazione del canale Layra. Massima attenzione per il livello del Po a Pancalieri e per quello del rio Mongina a Moncalie

Ore 11.38 Sempre in Liguria isolato il comune di Stella dove vivono 3000 persone. Si sta lavorando per ripristinare il transito a senso unico alternato sulla statale 334 che passa da albisola.
Sono 14 le strade provinciali chiuse nel savonese: da ieri la 490 di Calizzano, la 22 a Celle Ligure, la 15 tra Pallare e Bormida; la 50 a Vara inferiore e la 43 a Martina Acquabianca entrambe nel Comune di Urbe; la 542 a Stella; un sottopasso della 29 è chiuso a Cairo Montenotte; la 5 a Mallare; la 18 a Moglio e la 19 nel Comune di Arnasco; la 49 a Sassello-Piampaludo. Oggi sono state chiuse anche la 29 nel tratto Savona Altare, la 2 Albisola-Ellera e la 490 nel Comune di Magliolo Fonte regione Liguria

Ore 11.30  Al momento sono 147 persone evacuate dalle abitazioni in tutta la Liguria: 54 a Genova, 9 a Sant’Olcese, 10 ad Albisola Superiore, 13 a Mallare, 4 a Savona, 18 a Varazze, 22 a Ospedaletti, 6 a Vessalico, 5 a Sanremo, 5 a Pieve di Teco, 1 a Ventimiglia. Altre segnalazioni sono in corso di valutazione. A Savona per la grande frana in via Marmorassi, unica strada di accesso a un gruppo di case in zona collinare, sono circa 270 le persone isolate. Fonte Regione Liguria

Ore 11.25 MILLESIMO,SV La piena del fiume Bormida ha causato il cedimento del muraglione di contenimento del distributore di carburante situato nella zona del Monastero (via Trento Trieste). La struttura è letteralmente scivolata nel corso d’acqua

Ore 11.20 SITUAZIONE IN PIEMONTE

Alluvione nell’Alessandrino: é esondato il Bormida in zona Cassine (AL). Nelle scorse ore il livello del fiume ha raggiunto i 9.39 metri, battendo il precedente record di un mese fa di 9.01 metri. (nella prima foto da Dati Meteo Asti)

A Sezzadio (AL), un’auto è finita in questo fiume e c’è un disperso (erano in 3 due si sono salvati).

Altri #fiumi il Belbo in incremento ha raggiunto la soglia di pericolo. Scrivia a livello di guardia, Tanaro sulla soglia di pericolo vicino a Montecastello e livello di guardia ad Asti, Chisola e Malone hanno superato il livello di pericolo, livelli di guardia superati da Po, Stura di Lanzo, Ceronda, Cervo, Elvo, Varaita e Ghiandone. Il lago d’Orta è alla soglia di guardia.

Nottata difficile tra Acqui e Ovada tra le piu’ colpite dal maltempo. Dei 200 sfollati in provincia di Alessandria: 114 ad Acqui (anche se il sindaco ridimensiona i numeri), 22 a Ovada, 4 a Cremolino, 8 a Prasco, 10 a Orsara, 2 a Visone, 5 a Pareto, 2 persone e 3 famiglie a Montechiro e 8 famiglie a Terzo, cui si sommano 10 persone ad Alessandria e 3 a Gavi.

Ci sono poi molti cittadini rimasti isolati per le frane in località collinari e nelle frazioni per frane e smottamenti:

-Frana sulla strada che porta a Valpiana (VB): coinvolta un auto ma senza feriti. La frazione resta isolata con 2 famiglie evacuate(in foto)

-Frana da Acqui terme

⬇ Previsioni: per le prossime ore si verificheranno precipitazioni diffuse su basso Alessandrino e Cuneese orientale. Nel pomeriggio tenderanno ad attenuarsi. La quota neve si innalzerà fino a 1700-1800 m.
Possibile un incremento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua nelle pianure torinesi e in alcune sezioni del Po a valle di Torino, ed un aumento del livello idrometrico del lago Maggiore fino al livello di guardia.
Nelle ore centrali della giornata sono attesi la piena del Tanaro ed il mantenimento di permanere per l’intera giornata di livelli critici.
In provincia di Torino si segue con attenzione l’evoluzione delle portate dei torrenti Ceronda, Chisola e Malone.
Dall’inizio dell’evento alla Sala operativa della Protezione civile della Regione Piemonte sono giunte dal territorio 267 segnalazioni.
I volontari attivati sono finora 1832, di cui 1123 del Coordinamento regionale, 520 del Corpo Antincendi boschivi, 58 dell’Associazione nazionale alpini, 131 dell’Associazione nazionale carabinieri. (Fonte Regione Piemonte)

Ore 10.26 gravi allagamenti segnalati a Reggio Calabria. Da Ravagnese al viale Calabria, passando per la zona stadio e il viale Aldo Moro. Anche a San Gregorio la situazione è la stessa, il sottopasso dall106 zona porto Volato è tutto allagato e l’acqua ha raggiunto i due metri d’altezza. In tante altre zone l’acqua ha superato il metro di altezza. Sono state danneggiate autovetture, che sono completamente sommerse e anche attività commerciali. La viabilità è bloccata e diverse auto sono rimaste in panne, tra le altissime pozzanghere e sono in attesa dei soccorsi.

Ore 10.00 – Piogge, allagamenti e disagi diffusi durante la notte si sono verificati soprattutto sui settori di: Savona, Val Bormida e Genova. Evacuate dalle loro abitazioni altre 23 persone, 9 a Sant’Olcese e 14 nella zona tra Altare e Mallare a causa di due frane. La protezione civile regionale della Liguria fa sapere che a mezzogiorno verrà effettuata una conferenza stampa su quanto accaduto

Andrea Pardini

Amministratore Fondatore, Previsore e Developer. Ragioniere, Perito Commerciale e Programmatore Informatico, con la passione per Meteorologia e la Scienza in generale. Attualmente Informatico presso una Web Travel Agency. Si occupa: del mantenimento della strumentazione e del portale web, stesura di articoli ed elaborazione delle previsioni meteo. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!

Potrebbero interessarti anche...