Italia supera gli Obbiettivi UE per riciclo della Carta

Una bella notizia per noi e per l’ambiente, visto che l’Italia ha raggiunto e superato gli obbiettivi UE (Unione Europea), fissati per il 2035.

Ciò è stato reso noto dal rapporto 2021 dell’Unione Nazionale Imprese Recupero e Riciclo Maceri (UNIRIMA), che mette in evidenza le qualità del settore del recupero e riciclo della carta da macero.

Il settore, come si legge nel comunicato, è riuscito, con 15 anni d’anticipo, a raggiungere gli obiettivi fissati dall’Unione Europea per il 2035, confermandosi leader nel comparto dell’economia circolare.

Il tasso di riciclo di carta e cartone ha infatti raggiunto l’obbiettivo dell’85% e raggiungendo quota 87%, portando il nostro paese sopra la media europea che si attesta intorno al 74%

Il presidente di UNIRIMA scrive in nota:

La crisi climatica e ambientale impone al nostro sistema-Paese di considerare la transizione ecologica come una priorità non più rinviabile. Il PNRR pone le condizioni strutturali per fare del settore del recupero e riciclo dei materiali il fulcro di una nuova stagione industriale circolare.

Il tasso di riciclo degli imballaggi cellulosici raggiunto nel 2020 in Italia, pari all’87,5%, che già supera gli obiettivi europei previsti per il 2035,
rappresenta un’eccellenza italiana che detta la rotta all’intero settore dell’economia circolare.

Per liberare le enormi potenzialità dell’economia green il nostro Paese si troverà a breve di fronte alla sfida di garantire la competitività al mercato e la rapida implementazione dei progetti di investimento, in particolare per l’ammodernamento degli impianti.

A livello politico il Ministero della Transizione Ecologica fa sapere che tutte le azioni intraprese puntano allo sviluppo dell’economia circolare, con l’obbiettivo di raggiungere e perchè no, superare i target UE di riciclo.

Rimani Sempre Aggiornato sul Meteo e non solo!

Seguici sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e su Google News