Riscaldamento globale e scenari futuri per l’Europa

Sono arrivate previsioni più dettagliate dall’ultimo summit dell’IPCC riguardo il riscaldamento globale che sta interessando il nostro pianeta. Qui però vedremo le nuova simulazioni viste per il nostro continente e territorio.

Dando uno sguardo alle temperature, viene confermato l’aumento della frequenza e dell’intensità delle ondate di calore. Questo ormai come viene dimostrato negli ultimi decenni e si prevede che continueranno a crescere indipedentemente dallo scenario di emissioni di gas serra.

Al contrario per le ondate di freddo e i giorni di gelo diminuiranno in tutte le proiezioni modellistiche.

C’è un’alta probabilità che si superi il punto critico fissato per l’uomo e gli ecosistemi di 2°C di global warming.

Nonostane l’enorme variabilità interna del sistema, le tendenze delle temperature medie ed estreme in europa non possono essere spiegate senza tenere conto dei fattori antropici.

Andamento delle temperature e delle precipitazioni in europa dall’1.5°C a 4°C di riscaldamento globale

Le proiezioni riguardo alle precipitazioni vedono un aumento sull’europa settentrionale in inverno mentre una diminuzione di queste in Estate nel Mediterraneo. Maggior fasi di siccità nelle nostre zone , maggior rischio d’incendi un qualcosa di simile a quanto stiamo già vedendo anche in questo 2021.

Si prospetta inoltre un aumento di piogge estreme ed inondazioni in caso di sorpasso di 1.5°C di anomalia.

Il livello dei mari aumenterà in tutte le zone ad eccezione del Mar Baltico, questo tipo di cambiamento durerà oltre il 2100. Anche a livello del mare avremo maggior rischio di allagamenti costieri.

Le coste sabbiose si ritireranno nel corso del 21° secolo.

Ci sarà un importante calo dei ghiacciai, permafrost, estensione del manto nevoso e della durata stagionale della neve alle alte latitudini/altitudini.

Rimani Sempre Aggiornato sul Meteo

Seguici sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e su Google News