Siccità situazione estrema su gran parte della penisola

I dati elaborati dal bollettino mensile del Drought Observatory del CNR, ci mostrano una situazione di deficit pluviometrico molto intensa su gran parte della penisola.

I dati sono calcolati sull’Indice Pluviometrico (SPI), utilizzato a livello internazionale per l’identificazione di siccità meteorologiche. L’indice si basa sulla sola precipitazione cumulata mensile e quantifica un deficit o surplus di pioggia rispetto ai valori medi, a diverse scale temporali (usualmente 1, 3, 6, 12, 24 e 48 mesi), consentendo la determinazione delle diverse tipologie di siccità, dalla meteorologica, all’agricola all’idrologica.

Siccità situazione estrema su gran parte della penisola

I settori che vedono una situazione di siccità estrema facendo riferimento al breve periodo, sono quelli del settore adriatico a partire dall’Emilia Romagna fin ad arrivare alla Puglia.

Sul medio periodo, nel frangente Febbraio-Luglio 2021, la siccità insiste su diverse regioni del nord, ma soprattutto sui settori di Emilia Romagna, Marche e Toscana con valori estremi.

Nel lungo periodo, considerando da Agosto 2020 – Luglio 2021, troviamo aree di siccità moderata in Piemonte, fra Emilia Romagna e Aretino, Basilicata e Sicilia, mentre il comparto alpino centro-orientale fa segnare un surplus anche marcato.

Rimani Sempre Aggiornato sul Meteo e non solo!

Seguici sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e su Google News

Toscana più del 50% in meno di pioggia a Luglio 2021

Il mese di Luglio 2021 ha visto per la Toscana il -56% di pioggia per i capoluoghi toscani, risultando il mese più secco quasi ovunque.

A livello di numero di giorni piovosi si è registrato -33% per i capoluoghi toscani, risultando inferiore alla media con i valori più bassi a Prato (-69%), Grosseto (-52%).

Fonte dati e mappe drought.climateservices.it