12 Aprile 1961 primo Uomo nello Spazio

Il 12 Aprile 1961 Jurij Alekseevič Gagarin è stato un cosmonauta, aviatore e politico sovietico, divenne il primo uomo a volare nello spazio, portando a termine con successo la propria missione a bordo della Vostok 1.

Un impresa storica, anche se di breve durata, visto che il tempo nello spazio duró appena 108 minuti, poco meno di due ore.

Poco tempo ma di gran significato politico, visto che all’epoca eravamo in piena guerra fredda, l’unione Sovietica, dimostrava così di padroneggiare questa nuova tecnologia per la conquista dello Spazio.

Il Volo

Come detto la missione durò poche ore, la Vostok 1 partì da Bajkonur in Kazakistan, compiendo un’orbita completa intorno alla Terra per atterrare, dopo 108 minuti, a Smielkova nella Russia Occidentale.

L’altitudine massima raggiunta fu di 302.000m, con una velocità di 27.400km/h.

La Missione non fu tutta una passeggiata, nel suo viaggio ci fu in imprevisto, il modulo di servizio con gli la strumentazione e i motori per il ritorno sulla Terra, si accesero per circa 40 secondi, mandando fuori assetto la navicella.

Questa ruotò su se stessa fin a quando il calore dovuto all’entrata in atmosfera, non sciolse gli agganci che legavano i due moduli. Intorno ai 7.000m il sedile con Gagarin, venne espulso.

Chi era Gagarin?

Jurij Gagarin nacque il 9 marzo 1934 a Klušino, i suoi genitori lavoravano in una fattoria. Sin da ragazzo era appassionato del volo, tant’è che prestò servizio nell’aeronautica sovietica.

Andrea Pardini

Amministratore Fondatore, Previsore e Developer. Ragioniere, Perito Commerciale e Programmatore Informatico, con la passione per Meteorologia e la Scienza in generale. Attualmente Informatico presso una Web Travel Agency. Si occupa: del mantenimento della strumentazione e del portale web, stesura di articoli ed elaborazione delle previsioni meteo. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!

Potrebbero interessarti anche...