Il cambiamento climatico è già in atto

Condividiamo questa riflessione pubblicata da Matteo Miluzio, astrofisico presso l’Esa, l’agenzia spaziale Europea e divulgatore scientifico con la pagina “Chi ha paura del buio?”

Per chi non lo avesse capito il cambiamento climatico è gia’ nel nostro presente tra ondate di caldo estreme, siccità, fenomeni sempre piu’ violenti, migrazioni di massa e sarà anche peggio nel nostro futuro.

Quanto afferma Greta si basa su EVIDENZE SCIENTIFICHE (tutto il mondo scientifico ormai accerta il climate change e quei famosi scienziati contro sono completamente inventati, non esistono o non hanno minima competenza in materia).

 Quanto rilevato dagli strumenti pertanto sono evidenze scientifiche inoppugnabili, che non si prestano a pareri o inclinazioni personali.

Per chi ha la memoria corta, eccone alcune che vorrei ricordarvi essere quantomeno preoccupanti:

  1. La concentrazione di CO2 in atmosfera ha raggiunto le 412 ppm. Valori simili non si sono mai riscontrati negli ultimi 800.000 anni, e probabilmente anche milioni di anni.
  2. Giugno 2019 e’ stato il mese di giugno piu’ caldo a livello globale degli ultimi 140 anni.
  3. Luglio 2019 e’ stato il mese di luglio piu’ caldo a livello globale degli ultimi 140 anni
  4. Oltre 400 (QUATTROCENTO) mesi con temperature costantemente sopramedia (riferimento: media del 20esimo secolo). L’ultima volta che la temperatura mensile è stata inferiore alla media fu il Febbraio 1985. Praticamente, chi ha meno di 34 anni e mezzo non ha MAI sperimentato un mese sottomedia.
  5. Se prendiamo la media annuale, l’ultimo anno sotto-media fu il 1976. Un 40enne avrebbe sperimentato in vita sua solo anni con temperature globali sopra-media
  6. i primi 4 anni piu’ caldi… sono proprio gli ultimi 4
  7. 18 dei 20 anni piu caldi sono TUTTI dopo il 2000
  8. Il pianeta si sta riscaldando ad un ritmo 10 volte superiore a qualsiasi altro riscaldamento dell’era recente della Terra
  9. L’artico perde ghiaccio ad un ritmo di 3000 km cubici per decade e si sta riscaldando ad un ritmo piu che doppio rispetto al resto del pianeta
  10. La groenlandia perde ghiaccio ad un ritmo di 280 miliardi tonnellate all’anno
  11. L’antartide perde ghiaccio ad un ritmo di 120 miliardi di tonnellate all’anno
  12. Negli ultimi 25 anni il livello dei mari e’ aumentato di circa 8 cm
  13. l’aumento del livello di CO2 nell’aria causa l’acidificazione degli oceani, alterando e distruggendo interi ecosistemi
  14. La sesta estinzione di massa e’ GIÀ cominciata basti pensare anche ad eventi estremi come l’uragano Dorian il piu’ violento della storia delle Bahamas che ha raso al suolo l’isola con venti oltre i 300km/h (uccidendo migliaia di persone e costringendo alla migrazione di massa ad una intera popolazione)

Greta non sarò una scienziata, certo ma si trova a gridare in faccia ai potenti del mondo verita’ scientifiche inoppugnabili. : ma quegli stessi scienziati che ora volete al posto di Greta non li avete ascoltati, per anni, decenni ma anzi li avete derisi ed insultati, perche’ evidentementee’ l’unica cosa che sapete fare.
Il primo report IPCC risale al 1990. VENTINOVE anni fa. 13 anni prima della nascita di Greta.

Ricordatevelo quando, tra qualche anno, saremo nel bel mezzo di una emergenza climatica senza precedenti ma voi continuerete a versare la vostra dose di insulti quotidiana verso il prossimo 16enne che ve lo fara’.

Federico Baggiani

Amministratore Fondatore e Previsore. Studente di Scienze Agrarie, finalizzato in tecnico agronomo. Da sempre appassionato di Scienza e soprattutto della Meteorologia. Si occupa della stesura di analisi previsionali a breve-medio termine; articoli di attualità ambientale e climatica. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!