Alligatori e Gelo negli USA come sopravvivono?


Tempo di lettura:1 Minuti, 16 Secondi

Torniamo sempre dal gelo negli USA che non colpisce solo gli umani, ma anche gli animali. Un esempio diventato virale sono gli alligatori che sbucano con la loro narice dalle acque congelate.

Un fatto curioso che ha destato l’interesse di molti, ma vediamo assieme di capirne di piu’. Il grande freddo in aree non certo abituate porta particolare disagi ai rettili così come succede alle iguane congelate che cadono dagli alberi spesso in Florida.

Qui si tratta pero’ di alligatori incastrati nel ghiaccio che sopravvivono grazie al processo di brumazione fino a bassisime temperature. Questi animali essendo a sangue freddo, non riescono a generare calore corporeo , quindi attivano un “risparmio energetico” per continuare a vivere in condizioni di stress o non ottimali.

Tutto questo avviene tramite stimoli esterni come fotoperiodo, pressione , umidità e temperatura. I fattori interni invece riguarda lo stimolo ormonale.

Durante il drastico calo termico mette fuori il naso dalle acque per respirare mentre il resto del corpo va in una specie di dormienza o letargo per preservarsi al nuovo rialzo termico. Lo stesso processo lo puo’ fare anche il coccodrillo, entrambi esseri dal grande istinto di sopravvivenza.

L’organismo quindi riesce a fermare temporaneamente le funzioni vitali, fino a che la situazione “dannosa” non se ne va. Durante lo stato di quiescienza si risvegliano momentaneamente per bere mentre per mangiare si avvantaggiano prima.

Insomma ogni giorno la natura non finisce mai di stupire e farci imparare sempre piu’ cose…

Foto dall’Arkansas di Gabe Hargrove

Autore del Post

Redazione RMA

Redazione di Rete Meteo Amatori per info e segnalazioni non esitare a contattarci