Tempo di lettura:4 Minuti, 24 Secondi

Analisi dell’evento Meteo del 18 Agosto 2022 a cura di Franco Menenti e Andrea Pardini. Il seguente report di analisi è stato realizzato dopo una attenta e scrupolosa valutazione di mappe, dati satellitari e radar per ricostruire e capire di più sul sistema che ha determinato forti condizioni di maltempo, con vittime in alcune zone della nostra penisola.

Disponibile il download gratuito in versione PDF =>> APRI

Premessa

I fenomeni intensi legati al vasto sistema a Mesoscala, dovuti ad una perturbazione di origine Atlantica hanno avuto una potenza inusuale non tanto per la perturbazione in se, ma a causa di anomalie termiche marine, molto pronunciate, localmente anche di +5°C arrivando ad una temperatura del mare intorno ai +30°C.

Questa quantità enorme di energia, e queste temperature superficiali marine di solito si riscontrano in mari tropicali, o vicini all’equatore.

Questa premessa ci permette di individuare la serie di fenomeni meteorologici che si sono verificati, ed inquadrarli nel loro susseguirsi.

L’Analisi

La perturbazione, partita dalle isole Baleari ha preso potenza in una direzione quasi rettilinea in moto ovest/est, trovando nella Corsica il suo primo grande banco dove liberare l’enorme energia accumulata durante la “corsa” in mare.

In Corsica appunto si é avuto un primo impatto di un MCS (Mesoscale Convective Sistem). Tale Sistema Convettivo a Mesoscala, spinto da un vento derecho. La parola è stata usata per la prima volta in Giornale meteorologico americano nel 1888 da Gustavus Detlef Hinrichs in un documento che descrive il fenomeno e basato su un evento derecho significativo che ha attraversato Iowa il 31 luglio 1877.

Un derecho (/dəˈreɪtʃoʊ/, a partire dal spagnolo: derecho [deˈɾetʃo], “dritto” come in direzione) è un diffuso, longevo, vento in linea retta tempesta che è associata a un gruppo in rapido movimento di temporali di grande intensità noto come a sistema convettivo mesoscala e forze potenzialmente rivali di uragani e tornadiche.

Derechos può causare uragano -forza i venti, tornado, forti piogge e inondazioni improvvise. In molti casi, indotto dalla convezione i venti assumono una eco di prua (“C” all’indietro)

L’MCS (Mesoscale Convective Sistem) Sistema Convettivo a Mesoscala primario, spinto da derecho ha generato in Corsica un ampio fronte ad arco (Bow Echo) con venti discendenti e frontali di incredibile potenza (downburst) su tutta la linea del fronte avanzante.

Tali venti hanno raggiunto i 224 km/h in Corsica, causando decine di feriti e 6 vittime. Mentre l’MCS primario passando sulla Corsica perdeva parte della sua potenza, poco più nord nel mar Ligure si formava un secondo sistema convettivo a mesoscala. Proprio tale sistema ha stimolato la nostra attenzione.

Figura 1 l’MCS primario visto dal satellite sulla Corsica e il secondo sistema convettivo a mesoscala sul Mar Ligure

Riteniamo dopo aver visionato decine di immagini radar e satellitari che tale sistema sul mar Ligure (da alcuni definito supercella, secondo noi erroneamente) sia in realtà un MCV.

Un MCV (mesoscale convective vortex), un centro di bassa pressione con nucleo caldo di livello medio che si sviluppa all’interno della regione stratiforme di un sistema convettivo a mesoscala (MCS) come risultato del rilascio di calore latente in un periodo di tempo di più ore.

Gli MCV, come i mesovortici, spesso causano un’intensificazione dei venti discendenti convettivi e possono portare alla tornadogenesi. Una forma di MCV è la “testa di virgola” di un modello di onde eco lineari (LEWP).

Fig. 3/4 si nota il nucleo dell’MCV con rotazione verso sud/ovest.

Una forma di MCV come già detto è la “testa di virgola” di un modello di onde eco lineari (LEWP). Un modello di onde eco lineari ( LEWP ) è una formazione radar meteorologica in cui una singola linea di temporali che presentano più echi di prua che si forma a sud (o verso l’equatore) di un’area di bassa pressione su mesoscala con una “testa” rotante.

LEWP sono spesso associati a un derecho seriale a più archi e spesso producono tornado, alcuni dei quali possono essere forti. L’esistenza di un LEWP sul radar significa che un derecho seriale si è sviluppato o è probabile che si sviluppi presto.

Di nuovo intuitiva la figura 6 dove si evince chiaramente da radar la struttura a “virgola” con testa rotante, e a sud un modello di onde eco lineari LEWP con una linea di temporali che presentano più echi di prua

Figura 6
Figura 7
Figura 8
Figura 9

In Figura 6/7/8/9 l’MCV nato dall’MCS primario ormai autonomo, mostra al satellite la sua struttura a virgola con testa rotante e linea di temporali disposti a sud con più echi di prua.

A sua volta tale sistema convettivo a mesoscala (MCV secondario), dopo circa 3/4 ore ha generato un secondo MCS che ha poi proseguito la sua corsa spinto sempre da derecho seriale per circa 1500km.

Dal sistema temporalesco non abbiamo riscontrato nelle mappe satellitari e ne nei dati al suolo la possibile formazione di fenomeni vorticosi (Tornado o comunemente definite Trombe d’aria).

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Fonti dati ECMWF, Meteologix.com, Windy, Eumesat, AMS American Meteorological Society

Analisi indipendente realizzata al fine di comprendere meglio le dinamiche che hanno portato allo sviluppo di questo particolare evento meteorologico.

Autori: Franco Menenti & Andrea Pardini

Riferimenti:

  • Sito web: www.retemeteoamatori.it
  • Email-. [email protected]
  • Whatsapp / Telegram 3420710549 (solo messaggi)

Disponibile il download gratuito in versione PDF =>> APRI

Rimani Sempre Aggiornato sul Meteo e non solo!

Seguici sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e su Google News

Oppure iscriviti ai nostri canali Whatsapp e/o Telegram

Autore del Post

Andrea Pardini

Amministratore Fondatore e Developer. Ragioniere, Perito Commerciale e Programmatore Informatico, con la passione per Meteorologia e la Scienza in generale. Attualmente Developer, Marketing e Social Media Manager presso una Concessionaria. Si occupa: del mantenimento della strumentazione e del portale web, stesura di articoli. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.