Le Lucciole stanno scomparendo

L’estate ha da sempre nell’immaginario comune dei simboli come le Lucciole, che con la loro presenza regalano una magica atmosfera alle calde serate.

Tuttavia questo magico spettacolo, rischia sempre più di diventare un lontano ricordo, in quanto la loro presenza in tutta Italia sta diminuendo drasticamente e sono sempre più rare da scovare.

La causa della loro diminuzione è imputabile al nostro operato, con l’inquinamento: delle acque, quello luminoso e quello dato dai pesticidi.

Le lucciole sono insetti molto delicati e la loro corposa presenza in determinato luogo, indica con buona certezza che il tasso d’inquinamento della zona è basso.

Questi insetti infatti, tendono a non proliferare in ambienti: urbani, con grandi emissioni di smog, terreni contaminati e dove vi sono rifiuti.

Ma che cos’è la Lucciola?

Le lucciole, sono dei piccoli coleotteri che appartengono alla famiglia delle Lampyridae. Il loro corpo è solitamente allungato e dall’addome chiaro, dove traspare la luce emessa.

Maschio di Luciola lusitanica – Foto di João Coelh

Il maschio è differente dalla femmina, costui presenta ali più robuste che li permettono una maggiore agilità nel volo. Le femmine invece sono più tozze e presentano ali più piccole e pertanto preferiscono rimanere stanziali evitando il volo.

Entrambi i sessi hanno la presenza di organi luminescenti, ma anche in questo caso vi è una differenza: la femmina può emettere luce per più di due ore, mentre il maschio solo per brevi istanti.

Come fanno le Lucciole ad emettere la luce?

Non c’è nulla di magico, la loro luce emessa, è dovuta ad una reazione chimica

per effetto di iridescenza, è intermittente e dovuta a una reazione chimica tra l’ossigeno assimilato e un’enzima, la luciferasi: durante tale reazione la sostanza cede elettroni, i quali, passando ad un livello minore di energia, liberano energia sotto forma di luce.

Come attirare le Lucciole nel proprio giardino?

Esistono molti modi per attirare le Lucciole nel proprio giardino, la prima cosa da fare è quello di scegliere delle piante giuste e amate da questi coleotteri.

Non esiste una specie precisa di vegetali, ma sono attratte da piante come: il gelsomino, la lavanda, il tarassaco, le margherite, le campanule,..

Altro aspetto, l’erba del prato, questa non deve essere troppo corta. Questi insetti amano riposarsi sui fili d’erba.

Non utilizzare pesticidi o fertilizzanti, questi non sono ben gradati e allontaneranno le lucciole. Infine trattandosi di insetti notturni, non amano la luce, anzi li confondono e potrebbero indurli a nascondersi nell’erba.

Sono Utili le Lucciole?

Oltre a regalare una magica serata, le lucciole sono dei predatori efficienti allo stadio larvale infatti sono utili nell’orto, in quanto cacciano vermi, lumache e altri invertebrati dal corpo molle che trovano sul terreno, mentre da adulte si nutrono di polline e nettare.

Andrea Pardini

Amministratore Fondatore, Previsore e Developer. Ragioniere, Perito Commerciale e Programmatore Informatico, con la passione per Meteorologia e la Scienza in generale. Attualmente Informatico presso una Web Travel Agency. Si occupa: del mantenimento della strumentazione e del portale web, stesura di articoli ed elaborazione delle previsioni meteo. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!

Potrebbero interessarti anche...