Maltempo in Sicilia e Calabria 24 Ottobre 2021

Come da previsione a partire dal pomeriggio la situazione meteorologica tra Sicilia e Calabria è andata peggiorando con fenomeni precipitativi che son risultati intensi, con le stazioni di rilevamento sulla parte orientale dell’Etna che segnavano accumuli pluviometrici fin sui 330mm.

Quel che si è avuto nella serata è stato lo sviluppo di vaste multicelle temporalesche semi-stazionarie che hanno apportato intense precipitazioni e forti raffiche di vento.

I disagi maggiori, come ci avete segnalato attraverso i nostri canali, è stata la zona de catanese, dove i vigili del fuoco hanno effettuato ben 130 interventi di soccorso, e principalmente tra le località di Scordia, Palagonia e Ramacca.

A Scordia, si è avuto materiale fangoso misto a detriti che ha reso impraticabile diverse strade principali tra cui la SP 16, e una donna è stata tratta in salvo dopo che la sua automobile era stata travolta da acqua e fango. Una delle 2 persone anziane disperse pare essere stata ritrovata, purtroppo senza vita, i due avevano abbandonato la loro auto ormai invasa dall’acqua.

A San Giuliano (CT) vi è stato il cedimento della spalletta di un ponte. Alle Terme Segestane (TP) 4 persone sono rimaste bloccate dall’improvviso innalzamento del fiume, decisivo l’intervento delle squadre fluviali che dopo alcune ore sono riusciti a trarli in salvo.

In Calabria, anche qui il maltempo si è fatto sentire con le forti raffiche di vento che hanno interessato gran parte del territorio, con molti alberi abbattuti, tetti divelti e elementi di strutture pericolanti, con i vigili del fuoco che hanno dovuto compiere 180 interventi.

Nel corso delle prossime ore sempre in queste zone il tempo risulterà ancora instabile, con nuove precipitazioni localmente intense.

Rimani Sempre Aggiornato sul Meteo e non solo!

Seguici sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e su Google News

Fonte video e dati soccorsi VVF