Solstizio d’Inverno cose da sapere


Tempo di lettura:1 Minuti, 48 Secondi

Oggi 21 Dicembre 2021 arriverà il Solstizio d’Inverno, come ben sappiamo è considerato il giorno più breve dell’anno, e da sempre diamo a questo evento dei significati più o meno veritieri. Cerchiamo di comprendere meglio cosa c’è di vero e di falso nel sentito dire quotidiano.

Scientificamente il solstizio d’inverno è il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo il cerchio che l’astro sembra percorrere attorno alla Terra (questo cerchio si chiama eclittica), la minima altezza rispetto all’orizzonte terrestre.

Ma cosa significa Solstizio d’Inverno? La parola deriva dal latino solstitium, derivante da sol (Sole) e dal verbo stare, ovvero fermarsi.

Quest’anno il solstizio si registrerà alle ore 16:58, ed è dovuto all’inclinazione dell’asse di rotazione terrestre rispetto, appunto, all’eclittica. In parole semplici, il solstizio d’inverno è il giorno in cui il Sole illumina per meno ore il nostro pianeta.

Solstizio d'Inverno cose da sapere

Miti e Leggende sul Solstizio d’Inverno

Ci sono vari miti che riguardano questo evento astronomico, come quella secondo cui il solstizio d’inverno corrisponde al giorno in cui il tramonto e l’alba sono anticipati, oppure in cui il sole è più vicino alla terra: sono solo credenze oppure fenomeni del tutto slegati al solstizio.

Viste le particolari caratteristiche astronomiche di questa giornata, nei secoli e nelle varie culture il 21 dicembre veniva fatto accadere qualcosa di magico e straordinario, di alto valore simbolico.

Sappiamo per esempio di celebrazioni a Stonehenge (in Gran Bretagna), a Newgrange (in Irlanda), a Bohuslan (in Iran) e anche in Val Camonica (Lombardia).

In tutti questi luoghi il solstizio rappresenta la nascita delle diverse divinità nel mondo e la vittoria della luce, ovvero il Sole sulle tenebre.

Altri esempi similari di credenze popolari le troviamo in altre aree del mondo come:

  • in Egitto, dove si celebrava il dio Horo;
  • in Messico, prima della scoperta del continente da Cristoforo Colombo (periodo pre-colombiano) in quei giorni, veniva alla luce il dio inca Quetzalcoath e gli aztechi Huitzilopochtli e Bacab;
  • in Grecia era il tempo del dio Bacco nonché di Ercole e Adone;
  • i popoli del Nord festeggiavano il dio Freyr, figlio di Odino e di Freya;
  • in Azerbaigian veniva festeggiato Zaratustra;
  • in Oriente il Budda.

Rimani Sempre Aggiornato sul Meteo e non solo!

Seguici sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Instagram, YouTube e su Google News

Oppure iscriviti ai nostri canali Whatsapp e/o Telegram

Autore del Post

Andrea Pardini

Amministratore Fondatore e Developer. Ragioniere, Perito Commerciale e Programmatore Informatico, con la passione per Meteorologia e la Scienza in generale. Attualmente Informatico presso una Web Travel Agency. Si occupa: del mantenimento della strumentazione e del portale web, stesura di articoli. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.