Animali e il Caldo

I nostri amici animali, anche loro devono proteggersi dal caldo e soprattutto dalle elevate temperature che caratterizzano le giornate estive.

Come noi umani, anche un animale domestico può avere un colpo di calore o un colpo di sole, rischiando di compromettere la vita del nostro fedele amico.

Bisogna sapere che al contrario nostro, gli animali come cani, gatti, uccelli.. non sudano, la loro termoregolazione della temperatura corporea avviene tramite un particolare sistema di raffreddamento ad “aria”.

Con piccoli ma rapidi atti respiratori l’animale va a ventilare facendo passare velocemente l’aria sulle superfici umide del cavo orale, disperdendo così parte del calore.

Il cane e il gatto sono in grado di disperdere il calore in eccesso tramite i polpastrelli delle zampe. Se ci fate caso, quando fa molto caldo, è piuttosto frequente osservare le impronte umidicce del nostro amico.

Alcuni Consigli per proteggere i nostri animali dal Caldo Estivo

Quando portiamo a spasso i nostri amici, evitiamo le ore più calde del giorno, ma uscire nelle ore più fresche come al mattino presto o nel pomeriggio inoltrato.

Se dobbiamo spostarci in auto e c’è necessità di fermarsi, è bene evitare di lasciare l’animale incustodito dentro l’auto. La temperatura interna dell’abitacolo sale rapidamente, anche con i finestrini aperti, e trasforma la vettura in un vero e proprio forno.

Se vedete un animale rinchiuso in un auto, non fate gli eroi spaccando il vetro, come dicono alcuni post sul web, in quanto verrete sanzionati per danneggiamento di proprietà altrui e furto dell’animale. E’ bene invece allertare le forze dell’ordine che penseranno loro a mettere in salvo l’animale.

Altro aspetto importante è il Pelo dell’animale, in molti con il periodo estivo tendono a sfoltire molto la loro pelliccia, ma questo non aiuta l’animale, anzi rischia di danneggiarlo perchè il pelo ha una funzione di protezione ed evita che si prenda delle scottature.

Se l’animale ha parecchio caldo è bene bagnare il nostro amico con un po d’acqua, mai gelata! Così come quella della ciotola che deve essere sempre a temperatura ambiente.

Andrea Pardini

Amministratore Fondatore, Previsore e Developer. Ragioniere, Perito Commerciale e Programmatore Informatico, con la passione per Meteorologia e la Scienza in generale. Attualmente Informatico presso una Web Travel Agency. Si occupa: del mantenimento della strumentazione e del portale web, stesura di articoli ed elaborazione delle previsioni meteo. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!