Dicembre 2019 più caldo della storia in Europa

Non poteva chiudere in maniera migliore il 2019 col suo ultimo mese, Dicembre, tra i più caldi mai registrati nel continente europeo.

Pensate infatti che l’anomalia media ha toccato i +3.2°C rispetto al 1980-2010 classificandosi come il più caldo di sempre.

Tra questi particolare mitezza nei paesi dell’est, nei paesi Scandinavi e nella vicinia Russia dove è stata una grande assente la neve naturale.

Anomalia della temperatura dell’aria superficiale per dicembre 2019 relativa alla media di dicembre per il periodo 1981-2010
Fonte dei dati: ERA5. 
Credito: Copernicus Climate Change Service / ECMWF

Dando uno sguardo invece a livello mondiale anche qui la situazione non è migliore, con temperature ben superiori in questo ultimo mese:

  • 0,74 ° C più caldo della media di dicembre dal 1981-2010;
  • alla pari di dicembre 2015, rendendo questi due mesi i più caldi in questo record di dati;
  • 0,17 ° C più caldo di dicembre 2017, il 3° dicembre piu’ caldo di sempre;
  • Solo febbraio e marzo 2016 sono stati più caldi rispetto alle medie climatiche mensili, con anomalie rispettivamente di 0,88 ° C e 0,82 ° C.
Anomalia della temperatura dell’aria superficiale per il 2019 rispetto alla media per il periodo 1981-2010. 
Fonte dei dati: ERA5. 
Credito: Copernicus Climate Change Service / ECMWF

Il 2019 è stato un anno a livello globale:

  • molto caldo sulla maggior parte dell’Artico, con un picco sopra e vicino all’Alaska, nell’estremo nord-est del Canada e sulle parti centrali della Siberia settentrionale;
  • sopra la media in quasi tutta l’Europa;
  • sopra la media sulla maggior parte delle altre aree di terra e oceano, specialmente in Medio Oriente, Africa meridionale, Australia e alcune parti dell’Antartico;
  • sotto la media su alcune aree terrestri e oceaniche, in particolare sul Canada centrale e sud-orientale.

Dai dati del centro meteo europeo si è classificato a livello mondiale con un’anomalia di +0.59°C rispetto al 1980-2010 arrivando al 2° posto tra i piu’ caldi dai primi dati.

Federico Baggiani

Amministratore Fondatore e Previsore. Studente di Scienze Agrarie, finalizzato in tecnico agronomo. Da sempre appassionato di Scienza e soprattutto della Meteorologia. Si occupa della stesura di analisi previsionali a breve-medio termine; articoli di attualità ambientale e climatica. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!